Migranti: approdata in Spagna Open Arms, 311 a bordo

0

I migranti erano stati salvati il 21 dicembre dall’unità della ong spagnola Proactiva al largo delle coste libiche. Tra loro vi sono 139 minorenni

E’ approdata nel porto spagnolo di Algesiras la nave di Open Arms con a bordo 311 migranti salvati il 21 dicembre dall’unità della ong spagnola Proactiva al largo delle coste libiche.

Tra i migranti vi sono 139 minorenni. Fonti della Croce Rossa hanno confermato che i migranti sono originari della Costa d’Avorio, Mali, Somalia, Sudan e Siria. “Vengono da Paesi in guerra come Somalia o Siria, e dai quali le loro famiglie sono fuggite da situazioni di fame e carestia”, ha detto il direttore di programmi di Save the Children, Vicente Raimundo, nel confermare che almeno 139 dei migranti sono minorenni.

La nave di Proactiva Open Arms ha attraccato al molo di Crinavias della località di San Roque, nella Baia di Algesiras, dove nell’agosto scorso è stato allestito un Centro di soccorso temporaneo a stranieri.

Una volta ricevuta la prima assistenza, i minori saranno trasferiti in case alloggio a Algesiras, precisa Save the Children. Il governo socialista di Pedro Sanchez aveva autorizzato la nave Proactiva Open Arms a entrare nelle acque territoriali spagnole, dopo aver viaggiato per oltre 2mila km e il rifiuto delle autorità di Italia, Malta, Tunisia e Francia e ad accogliere i migranti nei porti più vicini. Vicente Raimundo ha assicurato che in molti dei casi gli immigrati – 241 uomini e 70 donne – “sono passati per la Libia”.

E ha ricordato che “secondo le Nazioni Unite, tutti i migranti provenienti dal quel Paese hanno patito situazioni paurose, poiché il sistema di accoglienza, protezione e salvataggio” libico “lascia molto a desiderare”.

“Siamo davanti a storie di provenienza e di transito realmente orribili”, ha insistito il rappresentante di Save the Children. Dopo la prima assistenza medico-sanitaria da parte dei volontari della Croce Rossa, i migranti saranno identificati uno a uno per nazionalità, età e se si tratti di vittime della tratta di esseri umani. Inevitabili le polemiche politiche dopo l’accoglienza offerta dal governo socialista spagnolo. Il sindaco di Algesiras, José Ignacio Landaluce e il presidente delle municipalità del Campo di Gibilterra, Luis Angel Fernandez, entrambi del Partido Popular, hanno evidenziato la solidarietà della zona. Ma al contempo hanno ricordato che “Algesiras non può essere l’unico porto di entrata degli immigrati”.

Articolo PrecedentePedofilo ucciso: mandante la famiglia di una 15enne vittima
Prossimo ArticoloDonna trovata morta in strada dopo litigio con il marito
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.