“Mia madre scoppiava di salute. È morta di covid, per colpa della superficialità degli altri”

0
“Mia madre scoppiava di salute. È morta di covid, per colpa della superficialità degli altri”.

“Mia madre scoppiava di salute. È morta di covid, per colpa della superficialità degli altri”. Maria Chiara Manto affida a Facebook il suo sfogo. La madre, la maestra elementare, Patrizia Badiali, di Spoleto, è morta a 65 anni dopo aver contratto l’infezione. “La colpa è delle persone che non rispettano le regole, si sentono superiori alle regole e alle raccomandazioni”.

“Mia madre scoppiava di salute. È morta di covid, uccisa dalla superficialità degli altri”. Sono le parole di Maria Chiara Manto, veterinaria di Spoleto (Perugia), figlia di Patrizia Badiali, maestra elementare morta a 65 anni dopo aver contratto l’infezione. Su Facebook la figlia denuncia la negligenza di chi non ha rispettato le norme anti covid, infettando la donna. La signora ha scoperto di essere positiva il 30 novembre. Ha avuto un contatto diretto con la titolare di un’attività aperta al pubblico, che sarebbe andata al lavoro con sintomi riconducibili al coronavirus, che avrebbero però sottovalutato. Il 10 dicembre Patrizia è stata ricoverata in terapia intensiva. È deceduta il 29 dicembre.

“Questo virus fa male, uccide”, scrive Maria Chiara su Facebook, “Uccide le persone sane e con tanta voglia di vivere come mia madre, che in vita sua probabilmente non ha mai neanche preso un antibiotico. Non sono mai stata terrorizzata da questo mostro e non lo sono neanche ora. Sono terrorizzata dalle persone. Perché se lui continua a uccidere e distruggere intere famiglie la colpa non è della scuola, dei trasporti, del governo. La colpa è delle persone che non rispettano le regole. Mia madre è stata uccisa dalla superficialità con cui qualcuno affronta questa situazione. Basterebbe davvero poco, che tutti facessimo il nostro. E invece no, perché qualcuno si sente superiore alle regole e alle raccomandazioni. Peccato che però a pagare sia sempre qualcun altro. Vi prego rispettate tutti le regole, perché lui non perdona. E spesso non dà una seconda chance a chi non c’entrava nulla”.

In consiglio comunale a Spoleto è in programma nel pomeriggio una commemorazione della maestra, molto nota in città, scomparsa proprio nei giorni in cui il vaccino sembrava ormai prossimo ad arrivare. “Prima di essere contagiata si era informata dal medico di famiglia – dice la figlia – e aspettava che fosse disponibile, ma purtroppo non c’è stato il tempo”.

Articolo PrecedenteInsieme per 83 anni, due gemelli muoiono a dodici ore di distanza a causa del Covid
Prossimo ArticoloMazara del Vallo, si schianta con lo scooter contro un’auto: morto 16enne, ferito un coetaneo
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.