Matteo Salvini, il sinistro pubblica contro di lui questa foto. Ma la figlia del “nero” lo umilia

0

Tenetevi Salvini. Lasciate stare in pace Peppino. Egli vola ben più in alto di voi” recita il post su Facebook di Salvo Vitale, già compagno di battaglie di Peppino Impastato e oggi professore in pensione e giornalista per diletto, accanto a una foto in bianco e nero degli anni 60 che ritrae, giovani, sorridenti e abbracciati, Peppino Impastato e un amico di colore, Benedetto soprannominato “u niuru” (il nero).

Vitale l’ha posta per sottolineare l’ indole da sempre antirazzista del militante di Democrazia proletaria ucciso a Cinisi nel ’78 per le sue denunce contro il boss mafioso Tano Badalamenti. Ma, come riporta Il Fatto Quotidianoquella foto non è piaciuta alla figlia di Benedetto, che abita a Cinisi e su Facebook si fa chiamare Daniela Tempesta, che con toni ultimativi ha intimato al professore di toglierla dal social con una replica al vetriolo: “Devi levare il post perché mio padre non è un immigrato io parlo a nome suo visto che lui non può e se avesse visto questo post si sarebbe incazzato, non hai nessun rispetto per Binirittu e parli solo per la tua politica del cazzo che non ha mai concluso niente per noi giovani Peppino è morto ma invano, perché avete fatto della politica un servizio alle vostre tasche. Faccia di baccalà”.