Matteo Salvini, ecco chi è il no global che l’ha denunciato per odio razziale

0

Un’ estate alquanto movimentata per il vicepremier Matteo Salvini, costantemente al centro dell’ attenzione mediatica sia per la sua azione di governo sia perché colleziona denunce, che lui definisce sarcasticamente «medaglie», e capi d’ imputazione al ritmo di una al giorno.

Ormai accusare il ministro dell’ Interno di ogni nefandezza possibile e (in)immaginabile è uno sport nazionale praticato un po’ da chiunque: attivisti dei centri sociali, preti a cui la Prefettura chiude i centri di accoglienza per migranti che lo denunciano per «linguaggio sessualmente allusivo», cittadini di etnia rom decisi a portare il leader della Lega in tribunale per rispondere all’ accusa di istigazione all’ odio razziale. La stessa che Said Chaibi, insieme ad altri appassionati «kompagni», ha presentato in un esposto alla procura della Repubblica di Treviso. Quei bravi ragazzi. «Volti noti della politica e delle istituzioni trevigiane»: così vengono presentati in pompa magna da certa stampa. Dei cittadini modello, insomma.

PIPÌ E TESTATE
Come dimostrano la foto di Chaibi spavaldamente condivisa sulla sua pagina Facebook mentre è intento a espletare i suoi bisogni fisiologici sul portone di una Chiesa o la condotta esemplare tenuta nell’ aula del consiglio comunale di Treviso, di cui l’ italo-marocchino faceva parte fino a pochi mesi fa. Non contento di usare abitualmente un linguaggio poco consono nei confronti dei colleghi – aveva definito l’ ex sindaco Gentilini «un punto di riferimento per la delinquenza» – l’ esponente di Sel è passato dalle parole ai fatti: durante una seduta della commissione urbanistica in cui si parlava del Piano di Rischio per l’ aeroporto Canova, si è scagliato contro il consigliere Fabio Pezzato di «Per Treviso» prima con una testata in fronte e poi mettendogli le mani al collo sbattendolo al muro.

LEADER DA 1 PER CENTO
Un bravo ragazzo, non c’ è che dire. Premiato alle urne nel giugno scorso con un bel 1% per la lista di estrema sinistra con cui aveva avuto l’ ardire di presentarsi a sindaco.

Articolo PrecedenteCosa si sono detti Salvini e Berlusconi nella telefonata del disgelo
Prossimo ArticoloGiorgetti: «Condanna per i fondi? Siamo finiti, il 6 settembre la Lega chiude»
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.