“Mattarella agente segreto britannico, mira a far fuori Trump”, la teoria del complotto su Parler

0
“Mattarella agente segreto britannico, mira a far fuori Trump”, la teoria del complotto su Parler.

“Mattarella agente segreto britannico, mira a far fuori Trump”, la teoria del complotto su Parler. L’ultima teoria del complotto lanciata in rete dai fedelissimi di Donald Trump racconta che Sergio Mattarella sarebbe un agente segreto britannico dell’MI6 e che sarebbe stato arrestato perché stava tramando un’operazione contro Trump e il processo elettorale. La storia viene spiegata da un uomo in un video, pubblicato su BitChute e rilanciato su Parler dai complottisti.

L’ultima teoria del complotto dei sostenitori di Donald Trump coinvolge anche l’Italia, e non è per le presunte origini di Jake Angeli – lo sciamano di QAnon che ha guidato l’assalto al Campidoglio americano – anche perché poi si è scoperto che era un nome d’arte, se così si può dire, visto che l’uomo in realtà si chiama Jacob Chansley. Secondo un video che circola su Parler, il sito di microblogging tra i social preferiti dei sostenitori più estremisti di Donald Trump, mandato offline questa mattina, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sarebbe un agente dei servizi segreti britannici che avrebbe un piano per far fuori proprio Trump.

Un uomo, da quello che sembra uno studio nella sua abitazione, racconta questa storia in un video pubblicato su BitChute, una piattaforma di condivisione di contenuti multimediali utilizzata dagli estremisti di destra e complottisti. Poi, da lì, il video – pubblicato da La Stampa – è rimbalzato su Parler. Dopo aver spiegato che a breve le carte di credito e i bancomat smetteranno di funzionare, l’uomo spiega: “Questa foto mostra il Presidente della Repubblica italiana mentre viene arrestato con Mike Pompeo e la polizia italiana, non so se è reale o meno”, mentre mostra un’immagine non ben definita con il telefono.

“Quello che mi è stato detto è che l’Italia era l’ultimo pezzo del contrattacco nella guerra della Nato contro gli Stati Uniti, guidata dal Regno Unito”, continua l’uomo nella sua spiegazione. Poi torna la figura di Sergio Mattarella: “Il Presidente italiano, mi è stato detto, era un agente dell’MI6 – i servizi segreti britannici – e avrebbe messo a completa disposizione i servizi in supporto a un’operazione contro il presidente degli Stati Uniti e contro tutto il processo elettorale”. La nuova teoria del complotto torna sul tema del voto contestato da Trump, ma anche sull’antico nemico degli Usa: il Regno Unito.

Articolo PrecedenteNo al vaccino anti-Covid per le donne in gravidanza: la raccomandazione dell’OMS
Prossimo ArticoloPechino, mezzo milione di persone in lockdown per la nuova ondata di Covid-19
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.