Marte è alla minima distanza dalla Terra

0

A meno di 58 milioni di chilometri

Ha conquistato le prime pagine dei giornali facendo parlare di sé per la scoperta, attesa da decenni, che nel suo sottosuolo ospita un lago salato di acqua, possibile culla per la vita. Negli stessi giorni è stato protagonista della serata astronomica più spettacolare degli ultimi anni, accompagnando la Luna nell’eclissi del secolo. Il 31 luglio 2018 Marte torna a dare spettacolo per un incontro ravvicinato con la Terra, mostrandosi vicino e brillante come non accadeva da 15 anni. La sera del 31 luglio il pianeta rosso si trova infatti alla minima distanza dal nostro pianeta, pari a 57.590.630 chilometri.

l‘osservazione di Marte in diretta con la tv della Nasa

055252930df51f06f1b0ecaaa844bb9e

Le dimensioni apparenti di Marte nel maggio 2018 e il 31 luglio 2018, quando raggiunge la distanza minima dalla Terra (fonte: NASA/JPL-Caltech)

L’avvicinamento alla Terra è un appuntamento che si ripete all’incirca ogni 26 mesi. “Avendo un’orbita ellittica, Marte si trova periodicamente a una distanza minima e una massima dalla Terra”, ha spiegato all’ANSA Silvia Casu, dell’osservatorio di Cagliari dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf). Il 31 sera il pianeta rosso è ben visibile a partire dal tramonto: sorgerà verso Sud-Estpochi gradi al di sotto della Luna, nella costellazione del Capricorno. Raggiunge il punto più vicino alla Terra nella notte fra il 31 luglio e il primo agosto, intorno alla mezzanotte, restando visibile per gran parte della notte. Poi, a partire da metà agosto, la luminosità del pianeta rosso inizierà a indebolirsi, mentre le orbite di Marte e della Terra allontaneranno i due pianeti.

“Quando Marte è in opposizione, cioè dalla parte opposta del Sole rispetto alla Terra, si verifica un allineamento tra i pianeti e la stella, con la Terra nel mezzo”, ha detto ancora l’astronoma. “Si tratta di un fenomeno interessante, perché durante l’opposizione il pianeta rosso è completamente illuminato dal Sole e alla distanza minore dalla Terra“, ha aggiunto. Le distanze minime, però, non sono sempre le stesse, ma varianoa seconda dell’attrazione gravitazionale di Giove.

L’appuntamento con Marte così vicino alla Terra è anche “un’occasione ghiotta anche per le osservazioni scientifiche“, ha rilevato Casu. “Ad esempio, nei giorni scorsi la Nasa ha potuto scattare alcune immagini di Marte che mostrano una tempesta di sabbia globale”. Questi incontri ravvicinati sono inoltre, per le agenzie spaziali, un’opportunità per programmare il lancio di nuove missioni. Nell’ottobre 2020, ad esempio, quando Marte tornerà ad avvicinarsi alla Terra, l’Agenzia Spaziale Europea (Esa) lancerà la missione ExoMars 2020 e la Nasa la missione Mars 2020: entrambe a caccia di tracce di vita presente o passata sul pianeta.

a3dcb8450e3ec4df1eca7a3feac6001e

Rappresentazione artistica delle dimensioni di Marte durante la massima vicinanza alla Terra nel 2018 e nel 2020 (fonte: NASA)

Attenzione, infine, alle bufale che circolano in rete e sui social media: “non è vero che il 31 luglio Marte appare grande come la Luna. Se così fosse – rileva la Nasa – sulla Terra avremmo enormi problemi legati all’attrazione gravitazionale di Marte e Luna insieme”.

Articolo PrecedenteDieta grassa fa cadere capelli, nuova molecola lo contrasta
Prossimo ArticoloRai, Salvini chiama Berlusconi
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.