I carabinieri della compagnia di Imola hanno avviato le indagini per risalire al malvivente che ha sfondato il finestrino di un’auto parcheggiata davanti all’istituto Alberghetti di Imola per sottrarre la borsa a una donna, impegnata ad attendere l’uscita del figlio dalla palestra. In macchina c’era l’altra bambina, di 11 anni…

Una madre che va a prendere i figli a scuola, lasciando per qualche istante la piccola di 11 anni in macchina. Una scena di tutti i giorni che che all’improvviso viene stravolta da un imprevisto: un ladro. I  carabinieri di Imola hanno avviato le indagini per risalire all’autore di un furto aggravato, commesso ieri pomeriggio nell’abitacolo di un veicolo parcheggiato davanti a una scuola di via San Benedetto. Un malvivente ha sfondato il finestrino di un’auto parcheggiata davanti all’istituto Alberghetti per sottrarre la borsa a una donna, impegnata ad attendere l’uscita del figlio dalla palestra.

Fortunatamente il ladro non ha preso altre iniziative pericolose nei confronti della bambina di 11 anni, seduta sul sedile posteriore, e impegnata a fare un disegno, in attesa del ritorno della genitrice, fanno sapere i carabinieri di via Cosimo Morelli, chiamati a intervenire sul posto dalla madre. “La figlia della donna era stata spaventata dal rumore del vetro fatto saltare e impietrita dall’episodio, non è riuscita a vedere in faccia il ladro o carpire altre informazioni” hanno spiegato i militari dell’Arma. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Imola.   La bimba è rimasta illesa. All’interno della borsa c’erano circa 50 euro oltre ad alcuni effetti personali della vittima del furto.