Mamma di tre figli. Salina Shaw aveva 37 anni e soffriva di diabete. “Abbiamo sempre seguito le misure di restrizione. Era in buona salute, seguivamo uno stile di vita vegano” ha detto la compagna. In Regno Unito ci sono stati oltre 103mila contagiati accertati e 13.839 decessi da Covid-19.

È morta il giorno di Pasqua a distanza di appena una settimana dalla nascita della sua terza figlia: Salina Shaw, 37 anni, educatrice e imprenditrice di Southend, nell’Essex, è una delle tante vittime del Coronavirus. La donna inglese soffriva di diabete, ma seguiva tutte le linee guida sul distanziamento sociale, come assicurato dalla sua compagna, Abdul Bangura, che ha confermato di essere risultata positiva al Covid-19. “Era in buona salute, seguivamo uno stile di vita vegano” ha detto al Sun.

“La domenica di Pasqua mia cugina Salina è stata portata via da questo mondo troppo presto. Ma da questo dispiacere immenso, tutti dovrebbero sapere che questa donna era una forza da non sottovalutare, una potente mamma single, con il fuoco dentro di sé e la determinazione che non avresti mai visto in nessuno” ha scritto la cugina su Facebook. “Purtroppo, Salina aveva perso la mamma dopo aver dato alla luce la sua prima figlia, che ora ha quasi 18 anni! Quindi ha istintivamente insegnato alla sua ragazza a seguire le sue orme e mostrare come diventare indipendenti” ha aggiunto la cugina.

In Regno Unito ci sono oltre 103mila contagiati accertati e 13.839 decessi da Covid-19. Nel Paese della Regina Elisabetta il lockdown è stato prolungato di altre tre settimane. L’annuncio, formulato sulla base delle raccomandazioni di un comitato di consulenti scientifici del governo britannico, è arrivato da Dominic Raab, ministro degli Esteri e attuale supplente del premier convalescente Boris Johnson.