Maltempo, violento nubifragio a Verona. Un violento nubifragio si è abbattuto nel pomeriggio a Verona e provincia causando pesanti danni e disagi. Si segnalano strade allagate, con l’acqua che ha raggiunto livelli allarmanti, e alberi sradicati. L’ondata di maltempo ha interessato anche le province di Vicenza e Padova. Zaia firma lo stato di crisi.

Pesanti disagi e danni a Verona, dove un violento nubifragio si è abbattuto nel pomeriggio di oggi, domenica 23 agosto, intorno alle 17 sulla città e sulla provincia veneta. L’ondata di maltempo ha interessato diverse zone della città scaligera, dal centro storico al quartiere residenziale di Borgo Trento fino a Veronetta, rione ripetutamente colpito da nubifragi anche nelle settimane scorse. Colpita da un nubifragio anche la Valpolicella. Si segnalano alberi sradicati, grandine, strade allagate con l’acqua che ha raggiunto livelli allarmanti. Ancora da stimare eventuali conseguenze ai vigneti. Alcune automobili sono finite sotto acqua. In alcuni video pubblicati sui social si vedono l’acqua e la grandine che coprono le strade. In un filmato si vede un uomo che resta bloccato dall’acqua che gli arriva all’altezza del petto.

Nubifragio Verona, un uomo resta bloccato nella strada allagata

Maltempo, colpite anche le province di Vicenza e Padova

Tanti gli interventi da parte dei vigili del fuoco anche anche per liberare le strade ostruite dai rami e dagli alberi caduti. Il forte maltempo si è abbattuto anche sulle province di Vicenza e Padova. Nella zona di Verona a supporto dei vigili del fuoco scaligeri anche squadre delle colonne mobili dei comandi di Venezia e Rovigo. Oltre alla città di Verona interessati i comuni di Pietro in Cariano, Castelnuovo del Garda, Lazise, Pescantina, Bussolengo, Sant’Ambrogio di Valpolicella. Interessati anche i comuni di Thiene, Pojana Maggiore, Torri di Quartesolo, Orgiano, Thiene, Costabissara, Zanè, Altavilla, Piovene Rocchette, Orgiano, Costabissara. Nella provincia di Padova i vigili del fuoco stanno operando sempre per danni da vento e pioggia a Pernumia, Villafranca Padovana, San Pietro in Gu, Carmignano del Brenta, Fontaniva, Monselice, San Giorgio delle Pertiche, Limena, Gazzo, Saletto Euganeo.

Zaia firma lo stato di crisi
Il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha annunciato di voler firmare la dichiarazione dello stato di crisi per il Comune di Verona e altri comuni del Veronese. La situazione è in evoluzione e costantemente monitorata dalla Protezione Civile regionale. Non si esclude che, constatati i danni provocati dal maltempo, il decreto sullo stato di crisi possa essere esteso anche da altri comuni del Veneto

L’ondata di maltempo arrivata dal Garda: danni e disagi a Salò – La perturbazione che ha provocato disagi in città oggi arrivava dalla Lombardia e più precisamente dal Garda dove allo stesso modo si sono registrati fenomeni violenti e nubifragi. Si segnalano pesanti disagi soprattutto a Salò, dove un muro di sostegno crollato a lato della strada ha travolto tre auto in sosta. Fortunatamente nessuno sarebbe rimasto ferito. Nella cittadina si registrano anche allagamenti di strade e scantinati e alberi caduti.