Malore in macchina. Porto San Paolo, 18 luglio 2020– Ha destato profonda commozione la prematura scomparsa di Antonio Inzaina, trovato morto in macchina a soli 45 anni a San Teodoro.

Inzaina ieri è stato colto da un improvviso e fatale malore mentre rientrava da una giornata di lavoro. Antonio faceva il manutentore di professione presso alcuni villaggi di San Teodoro, ma in realtà sono in tantissimi a ricordarlo anche come grande professionista della musica, indimenticato dj del mitico “Bar Elio” di Vaccileddi ora chiuso.

Sempre gioviale e sorridente, ben voluto da tutti, Antonio per anni ha fatto ballare intere generazioni di amanti della musica e frequentatori di un bar un po’ atipico, ma ricco di fascino, con tabacchi e sala biliardo e grande spazio all’aperto che si affacciava all’ingresso di Vaccileddi, località del Comune di Loiri Porto San Paol raggiungibile percorrendo la Strada Statale 125.

In realtà il bar di Elio Decandia non era una discoteca, ma offriva da sempre musica dal vivo, ottima musica dal vivo, e quindi capitava che le persone sedute davanti ad una buona birra, o un drink si lasciassero andare al ballo tra i tavolini.

Lui, Antonio, si faceva amare per la sua affabilità e genialità. I suoi mix e gusti musicali non solo richiamavano numerosi olbiesi in inverno, ma in estate riuscivano a conquistare molti affezionati turisti.

Antonio lascia moglie e due figli. Gli amici e i parenti si sono stretti affettuosamente attorno a questa giovane mamma e ai suoi due figli per questa inaspettata tragedia che ha colpito una famiglia e un’intera comunità.