“Mal di testa e febbre tra gli effetti collaterali del vaccino per massimo 24 ore”: cosa dice l’Ema

0
“Mal di testa e febbre tra gli effetti collaterali del vaccino per massimo 24 ore”.

“Mal di testa e febbre tra gli effetti collaterali del vaccino per massimo 24 ore”. Secondo L’Ema, che ha appena approvato il vaccino Pfizer-BioNtech contro il Coronavirus per i paesi dell’Unione europea, “gli effetti collaterali di questo vaccino sono gli stessi di quelli riscontrati sugli altri vaccini. Dolore in fase di iniezione, stanchezza, mal di testa, dolore ai muscoli e ai legamenti, febbre alta: ma durano circa un giorno”.

Mal di testa e febbre ma solo per 24 ore dopo aver ricevuto la dose. È quanto è emerso dall’analisi dell’Ema, l’Agenzia europea del Farmaco, che ha appena approvato il vaccino messo a punto da Pfizer e BioNtech contro il Coronavirus e che sarà distribuito nei 27 paesi membri dell’Ue a partire da domenica 27 dicembre. Come ha sottolineato Sabine Straus, presidente del comitato per la sicurezza dell’Ema, durante la conferenza stampa sull’autorizzazione dell’antidoto, “gli effetti collaterali di questo vaccino sono gli stessi di quelli riscontrati sugli altri vaccini”. Quelli più frequenti riscontrati nella fase di sperimentazione, ha aggiunto, sono “dolore in fase di iniezione, stanchezza, mal di testa, dolore ai muscoli e ai legamenti, febbre alta”, ma “gli effetti collaterali durano circa un giorno”. L’esperta ha comunque raccomandato “un’importante azione di monitoraggio” alle autorità sanitarie sugli effetti riscontrati.

Il via libera da parte di Ema al vaccino Pfizer, il primo ad ottenere l’autorizzazione a livello comunitario, è stato un risultato record, “un significativo passo avanti nella nostra lotta contro questa pandemia che sta causando sofferenza non solo in Europa, ma in tutto il mondo”, come ha dichiarato Emer Cooke, direttrice esecutiva dell’Ema. “In meno di un anno si è arrivati a un vaccino autorizzato, che rappresenta il risultato di un lavoro senza precedenti”, ha aggiunto, sottolineando come “la sicurezza del vaccino è stata la nostra priorità numero uno. Siamo al corrente della grande responsabilità di questa raccomandazione. Continueremo a raccogliere e monitorare i dati” anche “dopo l’approvazione”, ha sottolineato Cooke.

Ora, il parere dell’Ema verrà trasmesso alla Commissione europea che già nelle prossime ore convaliderà l’uso del farmaco, emanando una decisione definitiva e a carattere vincolante sull’AIC del farmaco (cioè relativo alla sua immissione in commercio) in tutti e 27 gli stati membri, che dovrebbero cominciare a somministrare le prime dosi domenica 27 dicembre. “L’agenzia europea del farmaco ha dato l’ok al vaccino Pfizer BioNtech – è stato il commento del ministro della Salute, Roberto Speranza -. È la notizia che aspettavamo. La battaglia contro il virus è ancora molto complessa, come dimostrano anche le ultime notizie provenienti da Londra, ma avere a disposizione un vaccino efficace e sicuro apre una fase nuova e ci da più forza e fiducia”.

Articolo PrecedenteCome si rileva la variante inglese del coronavirus
Prossimo ArticoloSua madre muore di Covid a 55 anni, lei pubblica le ultime conversazioni su Whatsapp
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.