I fatti sono avvenuti Eberwald, un paesino del Brandeburgo a nord di Berlino. Alla piccola sono stati riscontrati importanti deficit nella nutrizione e nella capacità di esprimersi. La famiglia era già nota alle autorità, ma si sarebbe sempre rifiutata di accettare ogni forma di sostegno.

Sta destando orrore e indignazione in Germania il caso di una bambina di cinque anni lasciata per oltre due anni in completo stato di abbandono. Secondo il Märkische Oderzeitung la piccola non vedeva la luce del giorno da anni. I fatti sono avvenuti Eberwald, un paesino del Brandeburgo a nord di Berlino. Sulla base delle notizie emerse sulla stampa locale la procura ha deciso di aprire un’indagine. “Abbiamo aperto un procedimento di indagine sulla base delle notizie di stampa” ha detto oggi il pubblico ministero Ingo Kechichian. La bambina è stata portata in ospedale a Bernau prima di Natale dove sono stati registrati deficit importanti nella nutrizione e nella capacità di esprimersi, riferisce Dpa.

L’amministratore distrettuale di Barnim Daniel Kurth (SPD) ha dichiarato che la sua famiglia era già finita sotto osservazione dei servizi sociali dal 2017. Il caso era già in parte noto alle autorità, ma i genitori avevano sempre rifiutato le offerte di aiuto dall’ufficio di assistenza per i minori. “Dalla metà del 2017 ci sforziamo con l’Ufficio per i minori del distretto di Barnim di aiutare la famiglia” ha detto Kurth. Tuttavia non era stato dato alcun seguito a quelle osservazioni, riferisce Bild. Solo nel novembre 2019 un’assistente sociale aveva lanciato l’allarme, ma la polizia e i pubblici ministeri non erano mai stati informati. “In questo caso, abbiamo visto che le nostre soluzioni si sono rivelate sufficienti. Dobbiamo metterlo in discussione in modo autocritico”, ha affermato Kurth. Il ministero della Gioventù di Brandeburgo ha affermato che solo se si scoprisse che l’ufficio di assistenza per i giovani non avesse adempiuto adeguatamente ai propri doveri sarà avviata una procedura di vigilanza legale.