Lombardia, in 24 ore 154 contagi da Coronavirus e 2 morti. Nelle ultime 24 ore in Lombardia sono stati rilevati 154 nuovi casi di positività al coronavirus (dei quali 5 a seguito di test sierologico e 30 debolmente positivi) su 13.757 tamponi effettuati. Aumentano lievemente le persone in terapia intensiva (più due) e quelle ricoverate con sintomi meno gravi (più quattro). Registrati 2 morti, che portano il totale dei decessi da inizio pandemia a 16.846 vittime.

Il bollettino dell’emergenza Coronavirus in Lombardia di oggi, giovedì 20 agosto. Nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 154 nuovi positivi (dei quali 5 a seguito di test sierologico e 30 debolmente positivi) su 13.757 tamponi effettuati.

Lombardia, il bollettino di giovedì 20 agosto
Aumenta di due unità il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva, che sono 16, mentre sale di 4 il totale dei pazienti ricoverati negli ospedali con sintomi, arrivati a 155. In Lombardia, nelle ultime 24 ore si sono registrati 2 morti. Il totale di decessi da inizio pandemia è pari a 16.846 vittime, stando ai dati ufficiali. Aumenta di 51 persone il numero di pazienti dimessi (in totale 1.285) e guariti (74.164 da inizio epidemia) che sommati sono 75.449. I tamponi effettuati in totale da febbraio sono 1.446.233.

I contagi nelle province lombarde

Per quanto riguarda la distribuzione dei contagi nelle province lombarde, quella che vede il più forte aumento dei positivi è Milano, con 47 nuovi casi di cui 26 a Milano città. In provincia di Bergamo i nuovi positivi sono 27, in provincia di Brescia sono 23. Diciotto nuovi casi sono stati rilevati a Mantova, 12 a Como. Sette casi in provincia di Monza e Brianza, 6 a Varese. Numeri più bassi si registrano a Cremona e Sondrio, con 3 nuovi contagiati, Lecco e Lodi, che si fermano a due. Nessun nuovo caso in provincia di Pavia.

“Tamponi solo per i lombardi”: è polemica a Malpensa
È polemica nella prima giornata di tamponi all’aeroporto di Malpensa per la decisione di dare la priorità ai residenti in Lombardia e agli stranieri che si fermeranno all’interno della regione, a scapito dei cittadini di altri territori e dei viaggiatori in transito. “Dobbiamo selezionare”, ha detto il direttore generale Welfare di Regione Lombardia, Marco Trivelli, spiegando che la capacità attuale è di 1.800 tamponi in aeroporto a fronte di 7mila viaggiatori in arrivo al giorno. Gli altri dovranno rivolgersi alle Ats o alle Asl della loro zona di residenza.