La vittima è un uomo olandese di 64 anni che ha avuto un malore in acqua ed è morto poco dopo nonostante i soccorsi immediati, prima da parte de bagnini degli stabilimenti balneari e poi del 118. Il turista era in vacanza in Versilia con la moglie che ha assistito all’intera scena senza poter fare nulla.

Una tranquilla vacanza sulle coste della Penisola per poter godere del clima estivo e del mare italiano si è trasformato in tragedia per una coppia di turisti stranieri  in villeggiatura nel nostro Paese. L’uomo si è sentito male improvvisamente mentre era in acqua con la moglie per un bagno e si accasciato esanime esalando l’ultimo respiro poco dopo davanti agli occhi atterriti e impotenti della consorte. Il dramma si è consumato nella tarda mattinata di martedì sulle spiagge della Versilia, a Lido di Camaiore, in provincia di Lucca. La vittima è un uomo olandese di 64 anni che ha avuto un malore in acqua ed è morto poco dopo in spiaggia tra i bagni Diva ed Eugenia. La tragedia intorno alle 13 quando le urla disperate della moglie dell’uomo hanno attirato l’attenzione degli altri bagnanti e dei salvataggi dei lidi che sono prontamente intervenuti per soccorrere il turista.

Il sessantaquattrenne è stato subito portato a riva e assistito ma nonostante gli sforzi per salvarlo, per lui non c’è stato nulla da fare. I bagnini degli stabilimenti balneari hanno provato a rianimarlo con massaggi cardiaci per diversi minuti ed è stato immediatamente allertato anche il 118.  Sul posto sono accorse un’automedica e un’ambulanza della Marina di Pietrasanta ma all’arrivo dei sanitari l’uomo era già morto e i soccorsi hanno solo potuto constatarne il decesso. Del caso è stata informata anche la Capitaneria di Porto di Viareggio i cui militari sono accorsi sul posto raccogliendo le testimonianze dell’accaduto per ricostruire la dinamica dei fatti. Dopo l’ok delle autorità, la salma dell’uomo è stata portata all’obitorio dell’ospedale “Versilia”.