Lascia il cane da solo e lo fa morire di stenti: alla donna divieto di tenere animali per tutta la vita

0
Lascia il cane da solo e lo fa morire di stenti.

Lascia il cane da solo e lo fa morire di stenti. Come ricostruito dalle autorità locali britanniche la donna ha lasciato che il suo cane morisse di fame nella sua casa, abbandonandolo da solo in cucina per oltre un mese senza cibo e pochissima acqua. Oltre a una condanna per maltrattamento di animali, ha ricevuto la pena aggiuntiva del divieto di tenere animali per tutto il resto della sua vita.

Si è allontanata da casa sua per un lungo periodo di tempo ma invece di trovare qualcuno che si occupasse del suo cane, ha lasciato l’animale chiuso nell’abitazione da solo e senza cibo sufficiente causandone la morte per stenti. Per questo una ragazza britannica, oltre a essere stata condannata per maltrattamento di animali, ha ricevuto la pena aggiuntiva del divieto di tenere animali per tutto il resto della sua vita. Come ricostruito dalle autorità locali britanniche, Katie Louise Oldridge, questo il nome della donna, ha lasciato che il suo cane morisse di fame nella sua casa di Kingston upon Hull, nella regione Yorkshire e Humber dell’Inghilterra, nel Regno Unito.

Il cane, un esemplare di Staffordshire bull terrier di nome Frank, è stato trovato senza vita ma soprattutto in condizioni disperate e ridotto a pelle e ossa dopo essere stato abbandonato per oltre un mese chiuso in casa. La carcassa dell’animale giaceva sul pavimento della cucina dell’abitazione tra una grande quantità di feci secche. L’ispettore che ha guidato le indagini per l’ente di protezione animali ha dichiarato che la porta della cucina aveva un cancelletto per bambini che impediva all’animale di uscire.

“Ho trovato una scatola di cibo per cani sul piano di lavoro della cucina che conteneva resti di cibo ammuffito sul fondo, e una scatola vuota di dolcetti per cani, che sembrava contenere feci. C’era un odore opprimente di feci e carne in decomposizione nella proprietà” ha spiegato l’ispettore. In casa vi era solo una ciotola d’acqua e il cane è morto tra atroci sofferenze. Un rapporto veterinario ha segnalato una ingestione di materiali estranei che suggeriva che mangiasse tutto ciò che poteva per cercare di nutrirsi. Per la proprietaria è scattata  una condanna a 18 settimane di reclusione con sospensione e obbligo di svolgere 12 giorni di attività di riabilitazione e 200 ore di lavoro non retribuito per la comunità.

Articolo PrecedenteDue gemellini di un anno muoiono in un’auto: lasciati per oltre 9 ore fuori dall’asilo nido
Prossimo ArticoloAttacco terroristico in Nuova Zelanda, accoltella 6 persone in un supermercato: “Ispirato da Isis”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.