La piramide di Cheope può focalizzare l’energia elettromagnetica verso il suo interno

0
La piramide di Cheope può focalizzare l’energia elettromagnetica verso il suo interno.

La piramide di Cheope può focalizzare l’energia elettromagnetica verso il suo interno. La struttura della piramide di Cheope, una delle sette meraviglie del mondo, può focalizzare l’energia elettromagnetica verso il suo interno, concentrandola dentro le camere funerarie che contenevano la mummia di Khufu, l’antico faraone. Gli scienziati contano di utilizzare questa scoperta per la progettazione di nano particelle per cellule solari più efficienti.

La grande piramide di Cheope, secondo i ricercatori della Facoltà di Fisica e Tecnologia della ITMO University, può focalizzare l’energia elettromagnetica verso il suo interno. La più antica e la meglio conservata fra sette meraviglie del mondo, è da sempre circondata da miti e leggende che non solo riguardano i tesori o le mummie celate del suo interno, ma anche le proprietà della sua struttura, tanto che qualche fantasioso si è spinto a definirla una struttura aliena. A quanto pare a volte la scienza si rivela più sorprendente di qualsiasi finzione. I ricercatori hanno testato la reazione della struttura della grande piramide alle onde elettromagnetiche di lunghezza proporzionale, scoprendo che può concentrare l’energia elettromagnetica nelle sue camere interne e sotto la base.

Modelli matematici. I ricercatori, per studiare l’interazione di una così imponente struttura con le onde elettromagnetiche, si sono dovuti affidare a dei modelli di ricostruzione matematica. A causa della mancanza di informazioni sulle proprietà fisiche della piramide, hanno formulato delle ipotesi, come che non ci siano cavità sconosciute all’interno dell’edificio e che il materiale da costruzione ( pietra calcarea) sia uniformemente distribuito. Simulando la reazione della struttura ad onde radio, con una lunghezza compresa tra 200 e 600 metri e studiando i dati con un’analisi multipolare (l’interazione tra un oggetto complesso e un campo elettromagnetico), hanno scoperto qualcosa che li ha davvero stupiti. I calcoli hanno mostrato che nello stato risonante, la piramide può concentrare l’energia elettromagnetica nelle camere interne della piramide e anche sotto la sua base, dove si trova una misteriosa camera non finita.

Dal passato al futuro. Ora gli scienziati pensano a come utilizzare questi risultati per riprodurre effetti simili su scala nanometrica. “Scegliendo un materiale con proprietà elettromagnetiche adeguate, possiamo ottenere nanoparticelle piramidali per l’applicazione pratica in nanosensori e cellule solari efficaci”, afferma Polina Kapitainova, Ph.D., membro della Facoltà di Fisica e Tecnologia della ITMO University.

Articolo PrecedenteLa catastrofe climatica incombe ed è solo colpa nostra: cosa dobbiamo fare ora per salvarci
Prossimo ArticoloIl Salotto delle Celebrità presenta i partner del festival di Venezia DANIÉ Made in Sicily
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.