La mamma, ubriaca, sta male: carabinieri con spade e mascherine distraggono il figlioletto

0

È successo a Genova. Alcune persone hanno chiamato nel cuore della notte i carabinieri dopo aver visto per strada una donna che barcollava. Con lei c’era un bambino di quattro anni. A un certo punto la mamma si è accasciata e i militari intervenuti sul posto hanno fatto il possibile per evitare di spaventare il bambino.

Una donna visibilmente ubriaca che cammina, nel cuore della notte, insieme al figlioletto di appena quattro anni. E che a un certo punto si accascia a terra accanto al bambino. È quanto accaduto la notte scorsa a Genova, nel quartiere di Marassi, dove alcuni passanti notando la scena hanno subito chiamato i carabinieri. Carabinieri che sono intervenuti intorno alle 3 di notte, quando la donna è stata avvistata in strada col bambino che cercava di tenerle la mano e poi è entrata in un supermercato aperto anche di notte. A scrivere quanto accaduto è il quotidiano Il Secolo XIX. In quel supermercato, secondo la ricostruzione del quotidiano, la mamma si è accasciata a terra davanti al figlio. È stato uno dei passanti che a quell’ora si trovavano a transitare davanti all’esercizio commerciale che ha preso il telefono e ha contattato la centrale operativa dei carabinieri. Sul posto sono dunque arrivate le pattuglie del nucleo radiomobile.

La mamma portata in ospedale mentre i carabinieri giocavano col bambino – È apparso subito chiaro che si trattava di un intervento non semplice da gestire soprattutto a causa della presenza del bambino. Se da una parte, infatti, c’era da soccorrere la madre, dall’altra era necessario evitare di far capire la situazione al bambino e spaventarlo. Come farlo? I militari intervenuti sul posto per distrarre il piccolo hanno usato un escamotage. Grazie alla disponibilità dei dipendenti del supermercato alcuni carabinieri hanno preso sciabole di plastica, mascherine e stelle filanti e hanno iniziato a giocare col piccolo. E il bambino, mentre rideva e si divertiva coi suoi nuovi amici, non si è neppure accorto che la madre nell’altro lato del supermercato è stata soccorsa dai medici e trasportata d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di San Martino. Per la donna, i medici hanno confermato l’abuso di sostanze alcoliche.

Articolo PrecedenteBari, 16 anni di carcere per aver soffocato la figlia: “Padre affetto da sindrome di Munchausen”
Prossimo ArticoloParma, arrestato 37enne: ha violentato una bambina di 8 anni nel bagno di un negozio
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.