Kabul, caos all’aeroporto: i genitori passano i bambini oltre le recinzioni per farli scappare

0
Kabul, caos all’aeroporto.

Kabul, caos all’aeroporto. Caos all’aeroporto di Kabul dopo che i talebani hanno dichiarato il nuovo Emirato islamico: centinaia di civili aspettano dietro le recinzioni e i genitori passano i bambini di mano in mano oltre i cancelli. L’intento è quello di garantire loro la protezione internazionale, facendoli così fuggire in un altro Paese.

All’aeroporto di Kabul, centinaia di disperati cercano di imbarcarsi su un aereo per lasciare il Paese dopo che i talebani hanno ufficialmente dichiarato il nuovo Emirato islamico dell’Afghanistan, conquistando Kabul con la forza nella giornata del 15 agosto scorso.In tantissimi vengono respinti dai militari che nel frattempo coordinano le operazioni di salvataggio per coloro che hanno collaborato con le autorità occidentali e per il personale diplomatico. I civili sono spesso costretti fuori dalla struttura con violente repressioni da parte dei talebani. I video che circolano sui social mostrano immagini drammatiche: ci sono donne che chiedono aiuto ai militari statunitensi e genitori che cercano di far scappare almeno i loro figli, facendoli passare oltre le recinzioni dell’aeroporto per metterli nelle braccia dei soldati.

Per fermare i disordini e i tentativi di fuga, i talebani hanno ucciso almeno 35 persone durante le proteste della popolazione. “I cittadini della provincia afgana Nangahar sono usciti in strada con le bandiere dell’Afghanistan, per far capire che lotteranno – ha raccontato un testimone oculare -. I fondamentalisti hanno aperto il fuoco su di loro senza pensarci due volte. Il comportamento adottato lontano dalle telecamere è molto diverso da quello che vogliono propagandare”. I talebani, infatti, hanno detto durante la loro prima conferenza stampa di non voler “operare discriminazioni e violenze” e di voler garantire i diritti di tutti “nei limiti dell’Islam”. Queste dichiarazioni, però, non bastano a placare le preoccupazioni della comunità internazionale. I cittadini raccontano realtà diverse da quelle annunciate. “Nei piccoli centri hanno già iniziato a cercare le donne casa per casa. Molte altre sono state invece cacciate dal loro posto di lavoro”.

Articolo PrecedenteI talebani le chiedono di cucinare per 15 ma lei non ha cibo: la uccidono picchiandola con un fucile
Prossimo ArticoloIl Salotto delle Celebrità presenta i partner del festival di Venezia 4D Color
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.