Jolanda morta a 8 mesi a Nocera, chiesto ergastolo per i genitori

0
Jolanda morta a 8 mesi a Nocera, chiesto ergastolo per i genitori.

Jolanda morta a 8 mesi a Nocera, chiesto ergastolo per i genitori. La Procura di Salerno ha chiesto l’ergastolo per Giuseppe Passariello e Immacolata Monti, i genitori della piccola Jolanda, morta a 8 mesi nel 2019. Sul corpo della bimba erano stati trovati segni di violenze, sarebbe stata soffocata. I due imputati, intercettati in commissariato, avevano usato frasi come “l’omicidio lo abbiamo fatto”.

La piccola Jolanda Passariello, morta a Nocera (Salerno) ad appena 8 mesi, fu sottoposta a continue sevizie e alla fine uccisa con un cuscino premuto sul volto. E a farlo furono i genitori, Giuseppe Passariello e Immacolata Monti, entrambi arrestati dopo il decesso. È la tesi della Procura di Salerno, che, durante il processo davanti alla Corte di Assise, ha chiesto l’ergastolo per i due imputati, accusati di omicidio volontario e maltrattamenti aggravati. La sentenza si attende per la fine di aprile.

La bambina era morta nella notte tra il 21 e il 22 giugno 2019 nell’abitazione dove viveva la famiglia, a Sant’Egidio del Monte Albino, in provincia di Salerno. I genitori avevano chiesto l’intervento del 118 alle 4:30 del mattino; la piccola era stata portata in ambulanza all’ospedale di Nocera, dove però era arrivata già morta. Sul suo corpo i medici avevano riscontrato segni di violenza ed era partita la segnalazione alle forze dell’ordine. Il padre si era difeso dicendo che il gonfiore al volto era stato causato da un’afta, mentre le ustioni erano la conseguenza di un incidente domestico con un fornelletto. La madre, ascoltata successivamente, aveva invece parlato di continue violenze, aggiungendo di non avere mai denunciato per paura di ritorsioni. La prima relazione sul corpo aveva individuato la causa della morte nel soffocamento.

I genitori intercettati: “L’omicidio lo abbiamo fatto”
Per la difesa la bimba sarebbe morta per cause naturali. Secondo l’accusa, invece, non solo si sarebbe trattato di omicidio, ma i genitori avrebbero anche “ammesso” di averla uccisa. Parlando tra di loro all’interno del commissariato di polizia di Nocera Inferiore, non sapendo di essere intercettati in ambientale, Giuseppe Passariello e Immacolata Monti avevano usato frasi come “l’omicidio lo abbiamo fatto”, “il cuscino dovevamo buttarlo”. “la verità non deve mai venire fuori”.

Articolo PrecedenteBimba rapita in Francia, confessano i tre fermati: “Madre è mandante”. Della piccola nessuna traccia
Prossimo ArticoloBologna, 19enne serve “penne al salmone avvelenate” a madre e compagno: morto l’uomo, grave la donna
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.