Ischia, riprende con la telecamera le parti intime dei bambini, denunciato. Un 40enne di Torre del Greco (Napoli) è stato denunciato a Ischia per detenzione di materiale pedopornografico: notato da alcuni cittadini mentre riprendeva con una telecamera dei bambini che giocavano in strada, è stato perquisito dai carabinieri che hanno trovato immagini e foto di minori sul portatile nella sua camera d’albergo.

Lo avevano notato mentre guardava i bambini che giocavano in strada. Li fissava da parecchio, li riprendeva anche con una telecamera. Un atteggiamento strano, che ha fatto scattare un campanello d’allarme in alcuni passanti e li ha spinti a chiedere aiuto alle forze dell’ordine. Nel suo pc, la conferma dei sospetti: c’era del materiale pedopornografico. A finire nei guai un pregiudicato di 40 anni di Torre del Greco (Napoli), denunciato.

L’uomo era in vacanza a Lacco Ameno, sull’isola di Ischia. Telecamera alla mano, stava riprendendo dei bambini che stavano giocando in piazza. I suoi movimenti sono stati notati da alcuni cittadini ischitani che lo hanno visto osservare i bambini e, soprattutto, si sono accorti che stava facendo delle riprese con la telecamera, puntando l’obiettivo proprio verso i ragazzini in strada.

Quando i carabinieri si sono avvicinati ha provato a giustificarsi, ha detto che non stava facendo nulla di male, ma i militari hanno chiesto di vedere i filmati e, una volta osservato lo schermo, hanno capito che c’era qualcosa di strano: quelle immagini registrate si focalizzavano troppo sulle parti intime dei bambini, non erano semplici riprese di un turista in cerca di un ricordo della vacanza.

Così i carabinieri hanno deciso di estendere la perquisizione alla camera d’albergo dove alloggiava il 40enne e, nella memoria di un computer portatile, hanno trovato del materiale pedopornografico; il pc è stato sequesrtato per accertamenti, insieme a due telecamere utilizzate per realizzare filmati e fotogrammi di minorenni. L’uomo è stato denunciato per detenzione di materiale pedopornografico.