Ischia. Restano gravi le condizioni della donna incinta di Ischia che il, 9 aprile, è caduta dal balcone della sua abitazione sull’isola in provincia di Napoli. La ragazza ha riportato fratture agli arti inferiori e a un’anca. Dopo l’intervento chirurgico è stata sottoposta ad accertamenti ginecologici, dai quali è emerso che c’è stata una interruzione della gravidanza.

È ancora ricoverata in ospedale in gravi condizioni la giovane donna che, il 9 aprile è caduta dal balcone della sua abitazione di Ischia, precipitando da circa sette metri di altezza. La ragazza, immediatamente soccorsa e inizialmente trasportata all’ospedale Rizzoli di Ischia, è stata nel pomeriggio trasferita in elicottero al Cardarelli di Napoli per la gravità delle ferite riportate. Nell’ospedale napoletano è stata sottoposta a una delicata operazione chirurgica. Nell’impatto ha riportato fratture agli arti inferiori, all’anca e alle vertebre ma non sarebbe in pericolo di vita. Attualmente le condizioni sono gravi ma è in via di stabilizzazione, la prognosi resta riservata.

Dopo l’intervento in sala operatoria la donna è stata visitata dai ginecologi dell’Unità operativa complessa di Ostetricia e Ginecologia, diretta dal primario Claudio Santangelo, per valutare le condizioni di salute sue e dell’embrione; dalle analisi è emerso che c’è stata una interruzione della gravidanza, che era alla settima settimana, con tutta probabilità dovuta ai trami della caduta. Attualmente la donna è ricoverata in Rianimazione, dove i medici stanno monitorando i suoi parametri vitali e l’evoluzione delle fratture agli arti, al bacino e alle vertebre e soprattutto il trauma cranico; gli esami diagnostici, effettuati dopo il ricovero e durante la degenza, hanno escluso danni al midollo.

Nell’immediato, presso l’abitazione della donna e successivamente in ospedale, erano intervenuti i carabinieri della Compagnia di Ischia, per gli accertamenti del caso e per ricostruire la dinamica, anche ascoltando alcuni vicini di casa.