IoApro a Roma: 120 persone identificate, 6 in Questura e 2 pullman bloccati

0
IoApro a Roma: 120 persone identificate, 6 in Questura e 2 pullman bloccati.

IoApro a Roma: 120 persone identificate, 6 in Questura e 2 pullman bloccati. Si accende la manifestazione IoApro per le riaperture degli esercizi commerciali in corso a Roma in piazza San Silvestro. L’estrema destra cerca lo scontro, mentre in tanti chiedono di essere accompagnati a Montecitorio pacificamente delle forze dell’ordine. La piazza è spaccata mentre volano bombe carta e insulti ai giornalisti.

Petardi, bombe carta, bottiglie e manganellate alla manifestazione di IoApro in un centro di Roma blindato. La piazza che chiede le riaperture delle attività commerciali è divisa: l’estrema destra in prima fila cerca lo scontro, mentre in tanti chiedono di non arrivare alla violenza e di “essere scortati fino a Montecitorio”. C’è chi grida: “Libertà, libertà”. In molti chiedono alle forze dell’ordine di togliere i caschi e di unirsi alle proteste, ma ci sono anche insulti e cori contro gli agenti in divisa e i giornalisti, oggetto delle rabbia dei manifestanti. Ben visibile in testa alla manifestazione una rappresentanza del movimento di estrema destra CasaPound, che ha condotto anche le trattative con la Questura. I manifestanti, tra i quali ristoratori, imprenditori e Partite Iva, chiedono al Governo Draghi non tanto nuovi ristori e sostegni, ma di poter riaprire le proprie attività commerciali, non solo per l’asporto o il pranzo ma a pranzo e cena con i clienti seduti ai tavoli.

Manifestanti bloccano il Muro Torto
Nel corso del pomeriggio una quarantina di manifestanti che si sono separati da Piazza San Silvestro si sono spostati in corteo dietro via del Parlamento e hanno bloccato il  traffico al Muro Torto, creando forti disagi alla circolazione dei veicoli all’altezza di piazzale Flaminio. In strada è intervenuta la Polizia con i blindati e le transenne, in assetto antisommossa, che ha dato il via alle cariche, per disperdere la folla. A supporto degli agenti in strada sono intervenuti i vigili urbani, con numerose pattuglie dei Gruppi I Trevi, Prati e II Parioli, che hanno gestito la viabilità e chiuso via Ferdinando Savoia e Ponte Margherita.

Protesta dei ristoratori a Roma “Io apro”, petardi contro agenti
Vietata piazza Montecitorio ai manifestanti
I manifestanti nel primo pomeriggio di lunedì 12 aprile si sono concentrati a piazza San Silvestro dopo il divieto di piazza Montecitorio, c’è chi per questo chiede le dimissioni del ministro dell’Interno. Proprio a Montecitorio lo scorso 6 aprile sono andati in scena gli incidenti tra ristoratori e commercianti e forze dell’ordine. Identica la composizione: ristoratori e commercianti del coordinamento “IoApro”, ed esponenti della destra più o meno estrema pronta a lanciarsi contro i cordoni in cerca di scontro e visibilità. Proprio sul divieto insistono i manifestanti che chiedono di poter sfilare. Gli organizzatori avevano annunciato 50.000 manifestanti e 130 pullman da tutta Italia ma i numeri sono molto inferiori e i rappresentati sono circa un migliaio.

120 persone identificate, 6 in Questura
Il bilancio della manifestazione vede finora 120 persone identificate di cui venti alla stazione ferroviaria di Roma Termini, sei portate in Questura e la cui posizione è al vaglio. La polizia ha fermato al casello autostradale Roma Nord due pullman provenienti da Bologna, che trasportava a bordo persone che hanno dichiarato di dover partecipare alla manifestazione non autorizzata a Piazza Montecitorio.

Articolo PrecedenteLo strano suicidio del brigadiere Santino Tuzi, il supertestimone del delitto di Arce
Prossimo ArticoloUccide moglie figlio e padroni casa, di cosa è accusato il pensionato Renzo Tarabella
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.