Intervista Esclusiva a Roberto Li Gioi Consigliere Regionale del Movimento 5 Stelle

0
intervista esclusiva

Intervista Esclusiva a Roberto Li Gioi. Benvenuto e Grazie per averci dedicato il suo tempo.

Salve signor D’Angelo, come da accordi rispondo alle domande da Lei inviatemi la ringrazio di cuore per lo spazio che ha voluto riservarmi.

f17349fb2fb0b421b3a64061076f0db2

D: Onorevole Roberto Li Gioi Consigliere Regionale del M5S per Olbia. Riusciranno i quasi 1,400 lavoratori di Air Italy a vedere uno spiraglio di luce alla fine di questa battaglia?

R: Ho seguito la vicenda Air Italy sin dal primo giorno del mio mandato trattandosi di una battaglia giusta a difesa del sacrosanto diritto al lavoro di donne e uomini con elevatissima qualità professionale. La possibilità della proroga della cassa integrazione per altri sei mesi trapelata al termine dell’ultimo incontro tra parti politiche, sindacali e aziendali, è sicuramente una buona notizia, ma si deve essere consapevoli che la strada da percorrere è ancora lunga. Le ultime interlocuzioni hanno sicuramente aperto un nuovo scenario su cui confido possa fondarsi la salvaguardia di tutte le professionalità. Abbiamo davanti giorni decisivi in cui si giocherà il futuro di 1.400 famiglie. Per questo è necessario continuare a percorrere la strada intrapresa finora e, tappa dopo tappa, puntare al miglior risultato possibile, consapevoli che il traguardo è ancora lontano.

2020 08 whatsapp image 2020 08 19 at 094409 1

D: Nell’interesse della nostra Sardegna, cosa pensa dei pochi controlli o quasi nulli nei nostri Porti, e Aeroporti? Ci sono varie testimonianze di gente che ha fatto il tampone, si è registrata sul sito, ma poi nessuno chiede niente.

1 231 20200925102542

R: La recente decisione del Presidente Solinas ha di fatto eliminato qualsiasi controllo nei nostri porti e aeroporti. Il Governatore pochi giorni fa ha promesso che avrebbe attivato perlomeno dei controlli a campione, di cui ancora non risulta traccia. La situazione che si sta verificando in Gran Bretagna, dove, malgrado tutta la popolazione sia stata vaccinata, la variante Delta del coronavirus si sta diffondendo con un numero elevato di casi, non ci lascia di certo tranquilli. La soglia di attenzione deve pertanto rimanere alta, per evitare di ricadere in un incubo che la nostra isola non può assolutamente permettersi di rivivere.

D: Difende una ragazza, giovane pestato nel centro di Olbia. Ultimamente si sta sentendo parlare molto del centro di Olbia, prima la maxi rissa, poi questo, Il dirigente Cassitta del Centro giustizia minorile analizza il fenomeno: «Nessuno li ha educati alla legalità. inoltre Cassitta invita a una riflessione gli adulti. «Credo che ci siamo persi la generazione dei genitori degli anni ’80. Genitori narcisi, che pensano solo a sé stessi, che non hanno più il concetto di famiglia come luogo di socialità. Lei invece cosa pensa? Basta invitare i genitori ad una riflessione, oppure bisogna agire in qualche modo?

R: Gli episodi di violenza accaduti nel centro storico della mia città hanno raggiunto livelli più che allarmanti per frequenza e gravità. Il lockdown ha sicuramente acuito un malessere latente sofferto dalla parte più debole delle nuove generazioni e portato a galla un disagio sociale che è esploso in tutta la sua pericolosità. Il consumo di sostanze psicotrope e di superalcolici, anche e soprattutto da parte di minorenni, è un fenomeno che non riguarda soltanto Olbia, ma che, purtroppo è realtà in molte città e cittadine del nostro Paese. L’incremento dei controlli serve certamente da deterrente, ma è d’obbligo un lavoro sinergico tra le istituzioni politiche, amministrative, scolastiche e associazionistiche per garantire un supporto psicologico alle famiglie, le cellule fondamentali della società.

Nel video: gli On. Alessandro Solinas, Desirè Alma Manca, Michele Ciusa, Roberto Li Gioi

D: Consiglio Regionale della Sardegna. Seduta aperta e chiusa dopo pochi minuti a causa delle vergognose beghe della maggioranza sulla sanità e sulle poltrone. Lavori rinviati a data da destinarsi. Lei ha scritto UN FILM BRUTTISSIMO GIA’ VISTO. Vuole spiegare meglio cosa è successo e cosa succederà?

R: L’attività in Consiglio Regionale è bloccata da lotte intestine all’interno della maggioranza. Una guerra evidente fondata sulla bulimia di potere che, a sua volta, si traduce nella volontà di controllo di settori cruciali come quello della sanità. L’annunciato e più volte rinviato rimpasto in Giunta sta creando ulteriori dissidi tra i partiti che governano la Regione, in quanto rispetto all’inizio della legislatura diversi Gruppi consiliari hanno visto accrescere la propria forza avendo ottenuto un maggior numero di esponenti politici su cui contare. Condizione che ha acceso appetiti da parte di chi, in maggioranza, adesso sa di poter condizionare i lavori in Consiglio con il suo dissenso, impedendo o ritardando l’approvazione di provvedimenti cardine del programma di Governo. L’imminente variazione di bilancio costituisce ulteriore motivo di scontro tra tutte le componenti maggioritarie, pronte a scannarsi sulle poste da assegnare. Un quadro molto triste che non lascia presagire nulla di buono per il popolo sardo, ostaggio di beghe lontane anni luce dai veri interessi dei cittadini.

unnamed unnamed

D: Pronto Soccorso del Paolo Merlo di La Maddalena. Può aggiornarci sui fatti, e sul futuro del Pronto Soccorso?

R: Il Pronto Soccorso dell’ospedale maddalenino sta operando da tempo in condizioni estreme con il personale medico costretto a turni massacranti per garantire il servizio. La gestione di due codici rossi in contemporanea è praticamente impossibile e le conseguenze potrebbero essere tragiche. Il rischio che possa accadere una tragedia è altissimo, oltre che annunciato. Dal primo luglio, uno dei 4 medici in organico sarà trasferito e resteranno soltanto tre medici a fare i turni, senza soluzione di continuità, nell’arco delle 24 oreNegli ultimi mesi la carenza di personale è stata gestita ricorrendo ai medici del 118 di Olbia, ma tale procedura ha i giorni contati poiché i ritmi di lavoro estivi del 118 olbiese divengono serrati. Presto la cittadina di La Maddalena passerà dagli 11mila abitanti alle 50/60 mila presenze e allora si potrà soltanto scongiurare il verificarsi di emergenze. Lunedì scorso è stato annunciato l’arrivo al Pronto Soccorso maddalenino, dal 16 settembre, di un nuovo medico proveniente dal Piemonte. Una soluzione che, da un lato, non cambia nulla per quanto concerne la drammatica situazione in essere e, dall’altro, conferma la totale mancanza di volontà di questa Giunta Regionale nel risolvere i gravissimi problemi sanitari facendo ricorso a riforme organiche e lungimiranti. Di fatto ci si sta limitando a interventi-spot utili soltanto a calmare temporaneamente le acque di un mare in tempesta.

 

Grazie per essere stato con noi.  Grazie a voi. Roberto Li Gioi

 

SE VOLETE SEGUIRE TUTTE QUESTE VICENDE E OLTRE PIU’ DA VICINO COLLEGATEVI CON LUI AL SEGUENTE LINK

ROBERTO LI GIOI

Articolo PrecedenteCos’è la variante Delta Plus e perché preoccupa gli esperti
Prossimo ArticoloBollettino sulle ondate di calore: le città più calde nei prossimi giorni, punte fino a 44°
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.