Intervista esclusiva a Blonde Brothers 2021

0
intervista

Intervista esclusiva a Blonde Brothers. Nascono artisticamente dalla fusione musicale di due fratelli Luca e Francesco Baù. Iniziano a scrivere canzoni in Italiano e Inglese sin dall’età di tredici anni, avvalendosi delle chitarre, il pianoforte e le loro voci. Nel 2012, dopo un lungo percorso di musica Live nei locali del Veneto, durante il quale alternano brani propri a Cover, pubblicano il loro primo disco dal titolo “Lights and Shadows”, dove le luci e le ombre diventano metafora della vita, dell’amore e della società.

Blonde Brothers Joshua tree Desert California

D: Ciao ragazzi, come nasce il progetto Blonde Brothers?

R: Ciao e grazie mille per questa intervista, I Blonde Brothers nascono artisticamente quando sul divano di casa provavamo a comporre dei testi e delle melodie sulle note delle nostre chitarre. Essendo fratelli, fare le prove era molto facile.

302.0.140249152 005 kjeG U3030193723588LOB 1224x916@Corriere Web Sezioni 593x443 1 2952 Bruce Springsteen the stories behind the songs cleared publicity image e1553522988771 creedence ligabue cantante gay 2 unnamed vasco rossi 3

D: Quali sono gli artisti che hanno influenzato il vostro percorso musicale?

R: Gli artisti che hanno influenzato maggiormente il nostro percorso musicali sono stati molti: Battisti, Nomadi, Vasco Rossi, Ligabue, ma la nostra passione è partita dai grandi americani. Quando eravamo piccoli, infatti, nostro papà che lavorava a Los Angeles, ci portava la musica di Bruce Springsteen, Simon and Garfunkel, i Creedance… e quindi siamo cresciuti a pane e musica d’oltreoceano.

Blonde Brothers Lights and Shadows

D: Iniziamo con il vostro 1° Album  “Lights & Shadows” cosa ci raccontate per il primo album?

R: “Lights & Shadows” è un disco che ci ha dato molto, sia come riscontro di pubblico che come possibilità di suonare Live, grazie a questo primo Album siamo volati in Australia per presentarlo nello stato del Victoria. Si compone di 9 canzoni tutte arrangiate da noi e tutte in Inglese.

Blonde Brothers Brucia cover

D: Poi è arrivato l’Album “Brucia” il secondo album solitamente i musicisti dicono che è quello più importante quello che decide o vai avanti oppure ti fermi è corretto?

R: Brucia come una passione, come le sofferenze o come un amore. E’ il nostro primo Album in Italiano che ci ha messo a nudo con i nostri ascoltatori. “Brucia” ci ha dato tantissime soddisfazioni, qui l’Arrangiatore è stato Massimo Barbieri e inoltre abbiamo avuto l’onore di avere al basso Max Gelsi, Andrea Fontana alla batteria e Francesco Boldini alla chitarra. Registrando all’XLand Studios in provincia di Vicenza e collaborando con Sandro Franchin e Alberto “Gaffu” Gaffuri abbiamo capito che lo studio di registrazione è un luogo magico dove nascono canzoni, ma soprattutto grandi passioni e che la Musica è la nostra vita.

HEYHEYHEY BlondeBrothers

D: Nel 2018 poi arriva “Hey Hey Hey” a distanza di 2 anni da “Brucia” arriva il 3* Album l’esperienza c’è e si sente, ma l’emozione cambia o rimane la stessa dei primi?

R: Anche “Hey Hey Hey” è un Album nato un po’ alla volta e arrangiato da Enrico Kikkoz Palmosi, l’emozione resta sempre e si fa sempre più viva e sempre di più si va verso la propria vocazione artistica e il proprio genere musicale, si può dire che con questo terzo disco abbiamo abbracciato il genere “Electro Country”, collaborando nella scrittura anche con dei grandissimi autori come Luca Sala (autore di “Non è l’inferno”) e Andrea Gallo (autore di “Eva” di Mina e Celentano.

CD Smuoviamo 1440x1440 1024x1024 1

D: E l’utimo nato è “Smuoviamo la città” ci viene da dire siete riusciti a smuovere qualcosa?

R: Con “Smuoviamo la città” prodotto da Alberto Rapetti, nostro attuale produttore, siamo riusciti ad avere degli ottimi risultati nelle classifiche dei passaggi Radio secondo il sito Airplay e su iTunes arrivando al primo posto in Italia. Canzoni come “Vediamoci in HD” o “Ola” sono nate in parte durante il primo Lockdown e quindi parlano di temi attuali. Questo nostro disco è uscito proprio dopo l’apertura e quindi “Smuoviamo la città” era un modo metaforico per dire smuoviamo le città ma anche coscienze.

D: Adesso parliamo dei singoli, Mauro Miclini è solo uno degli artisti conosciuti con cui avete collaborato, perché poi ci sono stati anche Nimba, Alberto Rapetti. Ci sono altri nomi nei vostri progetti futuri?

R: Oltre a loro e ad Alberto Rapetti con il quale stiamo concludendo il nostro prossimo Album abbiamo collaborato con vari Producers e Deejays come Ackeejuice Rockers, Nico Heinz e Max Kuhn, i The Dust Realm, DJ Activator, Ale Tanz DJ, Emyk Mattozzi e Alberto Daxel.
gggggggggggggggggggg
D: Vincitori del concorso Vociferando Festival di Bologna, raccontateci l’emozione.
R: Il Vociferando Festival di Bologna è stato il primo concorso che abbiamo vinto ed è stata un’emozione che non scorderemo mai, anche perché da lì abbiamo preso coscienza in noi stessi ed è stata la prima conferma del fatto che quello che stavamo facendo poteva avere un senso.
100751194 2557567894343842 6518317126057459712 n 176550773 281514806770071 8794544517111020235 n
D: Il primo Tour è stato a Melbourne in Australia dove avete presentato il primo disco Lights and Shadows, praticamente avete fatto un balzo enorme, dove ci sono soddisfazioni personali non indifferenti.
R: La soddisfazione di presentare un disco in Australia tutto in inglese è stata grande, la ricordiamo ancora adesso come una delle più grandi esperienze dei Blonde Brothers, anche perché dal viaggio si impara sempre qualcosa e il bagaglio che abbiamo portato a casa è stato straordinario, oltre che musicale anche di amicizie.
D: Per 6 giorni consecutivi siete stati nella Top 20 della classifica italiana di Itunes con Flying like a bird, come vi siete sentiti? dato che già nel lontano 2016 è successa la stessa cosa per il singolo Feeling Blue.

R: Ogni traguardo è una conferma che la strada che stai percorrendo è quella che fa per te. Ogni vetta che raggiungi ti fa vedere l’altra più grande.

ginevra lago 1 1024x694 1
D: Il Tour Svizzero, vogliamo i dettagli!
R: Anche la Svizzera ci è servita a capire che la musica non ha confini. Nel tour in tutto il lago di Ginevra abbiamo suonato tantissimo di fronte a persone di varie nazionalità che si univano grazie alle Canzoni. E’ stato veramente entusiasmante.
208984578 322693969318821 7491210622396814438 n 209636416 324415399146678 6782019227642495928 n

D: L’approdo a Mediaset nel programma The Winner is condotto da Gerry Scotti, Mara Maionchi e Alfonso Signorini, siete arrivati in finale e secondi. Cosa vi ha spinto ad andare in Tv?
R: Siamo approdati a “The Winner is” quasi per caso e senza nessuna aspettativa anche perché i cantanti in gara erano veramente di altissimo livello. Abbiamo cercato di affrontare le sfide in modo semplice, come siamo abituati ad affrontare le cose, e alla fine tutto è andato per il verso giusto. Questa opportunità incredibile ci ha permesso di far sentire la nostra voce e far vedere il nostro volto a tutta Italia. Un’occasione unica per unire la nostra musica con la nostra immagine.
22688830 1192779660822679 4478834769209686481 n
D: Un altro Tour che vi vede stavolta negli Stati Uniti, dove avete suonato anche al famoso Whisky a go go di Los Angeles con Tim Reynolds della Dave Matthews Band
R: Gli Stati Uniti sono stati come un ritorno a casa per noi, anche perché quando accendevamo la radio sentivamo il nostro genere musicale in ogni canzone. Il Whisky a go go è stata una sorpresa e la realizzazione di un grande sogno anche perché noi lo consideriamo il tempio della musica. Negli Stati Uniti ci siamo trovati molto bene a suonare nei Live, anche perché il pubblico è molto caloroso e ha apprezzato anche le nostre canzoni in Italiano.
64813531 1876223172478321 5050104619166859264 n
D: L’ultima apparizione televisiva vi ha visti su Canale 8 nella Vacanza Perfetta con Francesco Facchinetti. Certo andare in Tv fa Curriculum pensiate che lascia anche esperienza per i progetti futuri o e solo un’illusione che poi andrà a decadere nel limbo?

R: Ogni avventura lascia un’esperienza. Siamo convinti sia necessario fare tutto ciò che si può per avere un bagaglio di ricordi da trasformare in canzoni.

115930286 2690167057750591 7107803205345138859 n
D:  Il 21 Giugno 2019 esce il primo Singolo del nuovo progetto discografico in stile electro-country con il produttore ALBERTO RAPETTI, dal titolo “DILUIRE L’ESTATE” che anticipa il Singolo “VAI” e il singolo “IO RESTO A CASA MIA”, tutti e tre per molte settimane in classifica tra i brani più trasmessi dalle Radio e parte dell’Album “Smuoviamo la Città” in uscita il 29 Giugno 2020. Adesso però il 2021 è iniziato dal 1 Gennaio cosa è successo non avete più fatto niente oppure siete stati fermi per pensare al dopo pandemia?
R: Durante la pandemia abbiamo continuato a lavorare al nuovo Album sempre con il produttore Alberto Rapetti e non vediamo l’ora di farvi ascoltare le nuove canzoni e perché no anche dal vivo…incrociando le dita.
150605087 242904227297796 8361079742934656455 n
D: Come avete passato i 2 Lockdown forzati?
R: Durante l’ultimo Lockdown, oltre al nuovo Album, abbiamo anche lavorato sul progetto “Canzoni Abusive” dove ogni due settimane presentavamo una canzone nuova sulle emittenti TVA, Telechiara e nel nostro Canale You Tube. Le “Canzoni Abusive” sono canzoni semplici, scritte come sono nate, per meglio rispettare l’emozione del momento che le ha create.
D: Progetti Futuri?
R: Sicuramente tanta musica, tante canzoni, tante collaborazioni e tanti tanti concerti.
10 LUGLIO 2021
210294544 321398079448410 9053022579594842730 n
12 LUGLIO 2021
202834425 1680935458775039 397397092634653575 n 1
Articolo PrecedenteDramma sui binari a Fabriano: 15enne investita dal treno in arrivo, è gravissima
Prossimo ArticoloLa scomparsa di Sara Pedri, i messaggi alle amiche: “In reparto regola del silenzio ma io non mollo”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.