Intervista a Sergio Mauri – sono diventato Dj per un evento fortuito.

0

Intervista a Sergio Mauri. un Dj che in consolle sa fare la differenza!

WhatsApp Image 2021 07 09 at 23.13.30

 

D: Sergio Mauri Deejay veterano, chi è Sergio Mauri raccontaci.

R: Sergio Mauri Dj, Produttore, Remixer, Editore Discografico ormai da 25 anni. Dopo ovviamente la gavetta amatoriale. Ho iniziato nelle discoteche di provincia, poi tracciando man mano un raggio sempre più ampio in tutta la regione Lombarda, per poi estendermi nel Nord Italia, Centro Italia, poi tutta Italia. Insomma grazie anche alle prime produzioni discografiche, dove ho raggiunto vertici delle classifiche radiofoniche, tra cui Radio Studio Più, (1° in Classifica con ” I Gotta Feel It”) – Ma ricordiamo anche le altre tra cui Viva Fm, M2o, Radio 105, Radio Deejay, Disco Radio, etc.

68309818 2387955104628422 4790086757901139968 n

Poi ho suonato anche all’estero, suono da 10 anni al Bcm a Palma di Maiorca uno dei locali top ten 100 nel mondo della Dj Mag. Ho aperto nel 2013 il concerto di Calvin Harris, nel 2013/2014 ho aperto i concerti di Vasco Rossi, a San Siro, all’Olimpico e a Bologna davanti ad 80,000 persone.

206976352 332789375072385 915923729362606155 n

Poi ho suonato in India, in Russia, in Olanda, in Egitto, in Francia, grazie al mio disco Camelot che è arrivato 3° in classifica su Fun Radio. Poi ho fatto un Tour di 5 date nel 2014. Insomma mi sono tolto parecchi sfizi. Aggiunto che ho suonato nei festival più importanti Italiani come il Nameless di lecco, suono ormai da 4 anni all’Altromondo Studios, ho suonato alla Molo Street Parade a Rimini davanti a 50,000 persone. Quindi si può dire che in Italia ho suonato ovunque.

diari visore

 

D: Come ti sei approcciato al mondo dei Dj?

R: Mi sono approcciato al mondo dei Dj, praticamente per un evento fortuito, in quanto io nel 93 ascoltavo già le compilation di musica dance, mi piaceva quel mondo li. Poi un bel giorno a fine 95 mi ricordo che, una mia compagna di classe sul diario scrive: Caro Babbo Natale, voglio che per natale mi regali la consolle per mixare come i Dj.

44838532 10157328243854528 8767797146301759488 nradio deejay 1982

E da li mi si è aperto un mondo. Ho chiesto tutto curioso alla mia amica, ma cos’è, fammi capire perchè io ascolto questa musica da un sacco di anni, ascolto anche il Deejay Time, Albertino, questo mondo mi affascina com’è che tu vuoi diventar Dj? Anche io voglio diventarlo. E li lei mi ha spiegato quello che sapeva, da li sono andato in un negozio di Hi-fi, mi sono fatto comprare anche io per natale il primo giradischi, il primo mixer 2 canali etc. E da li anche io ho iniziato a fare il Dj. Andavo le domeniche pomeriggio giovani a guardare come mixava il Dj Resident, perchè all’epoca non esistevano i sabati sera, esistevano le domeniche pomeriggio giovani, da li poi sono diventato amico del Dj Resident e cosi che mi mise a metter su 1 disco 2 dischi 3 dischi, a poco a poco sempre più dischi fino a che non mi sono ritagliato la mia oretta. Ed è cosi che ho iniziato a fare il Dj.

italghisa wild

D: I Lockdown hanno fermato la tua creatività?

R: Per quanto riguarda il lockdown all’inizio sono sincero ho accusato il colpo. Perchè fino a che si trattava di 2 o 3 mesi da Marzo 2020 fino a Luglio/Agosto, ci “poteva stare” Dopo quando abbiamo scoperto che a Ottobre 2020, si ritornava in lockdown io proprio li ho visto il buio totale, un tunnel completamente buio, e ho detto no cavolo un altro anno fermo.

118921809 3328675100556413 1830047167670570911 n

Ho un figlio da mantenere, un mutuo, sono cose poco carine da dire però è la verità, non si campa di aria, quindi si mi ha bloccato. Avevo tante cose in testa, come un po tutti, c’era molta apprensione, molta paura, sentivo i miei colleghi attorno a me, chi aveva cambiato mestiere, chi faceva doppi o tripli mestieri. Quindi per campare ho avuta molta paura, adesso ultimamente con questo allentamento delle restrizioni, mi è tornata la creatività infatti ho pronto un nuovo disco, tante nuove cose stanno bollendo in pentola. Però sono sincero non c’è quella creatività che c’era prima della Pandemia. Quindi secondo me un 20/30% si dovranno mettere apposto le cose, perchè io abbia testa serena e posso ritornare a creare con serenità come ho sempre fatto.

D: Cosa stai facendo oggi, sei impegnato nelle radio abbiamo visto, ma hai qualche progetto di cui non parli?

R: Allora io come sempre ho i miei vari Radio Show, quindi si sono molto impegnato nelle radio, ma come già detto prima ho un nuovo disco già pronto, lo stiamo facendo ascoltare a varie etichette che sono molto interessate, quindi a breve potrò uscire con questo nuovo disco, e poi ovviamente continuo con la mia etichetta discografica la Colors Sound di cui sono Editore Discografico dal 2006, insomma produco talenti, nuovi Dj, etc. Insomma quella non ha mai smesso di funzionare.

49327509 1156255034542277 4037726367314345984 n

L’etichetta è la Spire Recordings e le Edizioni sono la Color Sound. Quindi per chi volesse può inviarci una demo a spire.recordings@gmail.com, che io ascolterò e poi darò risposta. Ci potete seguire su Facebook e su Instagram

D: La serata che ti ha emozionato di più?

R: Ci sono varie serate che mi hanno emozionato, ma aprire il concerto di Vasco a Bologna, perchè suonare davanti a 60,000 persone in pieno giorno, dato che io ho iniziato verso le 19 mentre Vasco era alle 21, erano tutti li per ascoltare Vasco.

208083787 335398464811476 5152872923231898049 n

Arrivare sul palco che si trovava praticamente a metà campo, io ero molto emozionato e sentire la gente che diceva: vai Sergio, vai Sergio, e vedere le facce di gente che conoscevo, che avevo visto già nei locali etc. Mi ha rassicurato e gasato proprio perchè non c’erano solo persone che amavano Vasco e il Rock ma anche gente comune che veniva alle mie serate, quindi ho rivisto intorno a me i miei amici i miei fan, e questo mi ha dato molta carica praticamente mi sono sentito come al Tomorrowland, infatti sono riuscito a richiamare molto l’attenzione del pubblico, con la musica adeguata ho usato dei mashup dei nirvana piuttosto che dei bootleg, dei red hot chili peppers, quindi sono stato in ambito house rock, giocando d’astuzia e di esperienza. E’ stata quindi un esperienza incredibile perchè ho alzato gli occhi al cielo, e mi sono sentito proprio realizzato al 100% dicevo, finalmente una cosa che mi spetta, che mi sono meritato. Anche perchè non sono arrivato qui cosi tanto per, ho lavorato tanto per arrivare fino a qui, anche perchè Vasco non chiama chiunque, chiama solamente chi lo merita. Quindi per me è stato motivo di grande orgoglio, e di felicità.

empty nightclub dance floor royalty free image 1593185019

D: Hai mai lavorato in una serata dove non è venuto quasi nessuno per il mancato lavoro dei p.r, oppure perchè la serata è stata organizzata male?

R: Si, certo sono capite serate dove non c’era quasi nessuno, e anche addirittura dove non c’era nessuno! Ho fatto ballare quelle poche che c’erano, anzi quelle poche sono rimaste contentissime, abbiamo fatto casino come se ci fossero state 2000 persone. Poi sono capitate serate dove non c’era nessuno, mi ricordo una volta ho suonato per il barman e la cassiera. E un altra volta dove ci siamo guardati dopo 20 minuti che non c’era nessuno e ho detto al titolare guarda per non perdere tempo ne tu ne io, diamoci quello che abbiamo pattuito e fine. A chiunque è successo purtroppo.

come funziona la segnalazione al crif come cattivo pagatore

D: Hai mai avuto problemi con qualche discoteca per il pagamento?

R: Diciamo che è successo, è capitato che una volta avevo finito di suonare alle 3 e sono dovuto rimanere li fino alle 6, un locale a Sanremo (di cui non faccio il nome), un altro locale a Caserta (di cui non faccio il nome), ovviamente questi locali non esistono più. Mi ricordo che i titolari erano belli seduti tranquilli in ufficio da 3 ore, se la ridevano se la parlavano, ad un certo punto infastidito sono entrato e ho detto oh allora? c’è gente qui che ha smesso di lavorare e voi ancora qui, che mi dovete pagare. E quindi ho dovuto aspettare un po. Poi mi ricordo un altro locale a Vieste in Puglia, mi ricordo che non aveva abbastanza soldi perchè la serata era andata male, e mi ha pagato tipo dopo 3 settimane, e sinceramente non mi è mai successo, ma purtroppo qualche pecora nera esiste.

WhatsApp Image 2021 07 09 at 22.18.05

D: Collaborazioni in vista?

R: L’ultimo disco appunto, l’ho creato insieme al mio amico e socio Alex Nocera abbiamo già creato altri dischi in passato, e continuiamo questa collaborazione proficua che ci ha portato bene tutti questi anni. Adesso vediamo quale etichetta migliore si aggiudicherà il disco.

 

D: Progetti futuri?

R: Questo disco, che ha delle sonorità House,Electro, che strizzano l’occhio agli anni 90. Non è una cover, è tutto originale, niente ripreso, ne ricantato dagli anni 90, è tutto nuovo però il touch si sente. Continuerò poi con il mio format, i miei Radio Show, sia su One Dance che su Radio Ibiza, sia su altre radio che ospitano i miei Radio Show, anche sul mio SoundCloud e poi si spera di ritornare a suonare presto dal vivo, in giro per l’italia e per l’europa.

D: Cosa consigli a chi si vuole avvicinare ora al mondo dei Dj

R: Consiglio tanta passione, ma tanto coraggio, un conto era farlo ai miei tempi, adesso siamo stai i primi a chiudere e saremo gli ultimi a riaprire, devi volerlo fare davvero, altrimenti non ha senso. Devi avere una forza d’animo, ora ci sono tantissimi tanti Dj e poche discoteche e se continuiamo cosi saranno sempre meno. Se devi fare solo questo lavoro e pagare bollette e quant’altro, devi essere ad alti livelli, se lo fai solo per moda al primo scoglio ti schianti.

 

Articolo PrecedenteTreviso, trova un bimbo sulla sua moto e chiede al papà di farlo scendere: aggredito a pugni e morsi
Prossimo ArticoloARIANNA GIANFELICI TORNA CON IL SUO PRIMO OMONIMO ALBUM, UN DIPINTO IN MUSICA CHE ABBRACCIA I COLORI DELL’ANIMO E LE SFUMATURE DEL CUORE
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.