Intervista a Marco Oliva. Abbiamo intervistato un attore che fin da bambino ha partecipato a vari ruoli teatrali. Questi ruoli hanno messo in luce il suo talento come attore.

Biografia

Nasce il 18 Marzo del 1986.
Da bambino inizia a partecipare a ruoli teatrali che mettono in luce il suo talento come attore.
Nel 2002 si trasferisce a Cuneo dove partecipa a commedie teatrali studenti in parti comiche e drammatiche.
Critiche positive nel ruolo di Dorian Gray.
Nel 2009 inizia a girare filmati amatoriali comici dove da vita a molti sketch di breve durata.
Nel 2010 lancia la parodia “Provini del Grande Fratello” dove interpreta tre personaggi bizzarri.
Il successo de “Provini del Grande Fratello”, lo inducono nel 2012 a creare il seguito “Provini del Grande Fratello 2” seguito dal finale “Provini del Grande Fratello 3” nel 2013.
Nel 2015 studia alla Gypsy Academy di Torino, con un percorso di 3 anni.
Il debutto nel cinema in piccolo ruolo da cattivo in “Black Dead the series” (horror), successivamente partecipa al film “Torino Criminale”.
Stuntman nel cortometraggio “Escape” (horror), fino a quando viene chiamato ad interpretare il cuoco inquietante nel cortometraggio di successo “Let eat be” (horror).
Anche cabarettista nel 2017 partecipa alla serata di beneficenza per “Marco Della Noce” come comico. Decide di tornare a Cuneo e si iscrive all’accademia Toselli dove tutt’ora studia, partecipa al programma “Guess my age” di Enrico Papi (lo sconosciuto).
Quest’anno è impegnato a teatro con gli spettacoli della sua accademia.
Viene chiamato come uno degli attori principali al film Dark People (horror), in questo momento ai festival e in uscita nel 2021.
Viene chiamato dal cantante Andi Lios per recitare nel suo video musicale.

Progetti futuri: Cortometraggio sul tema violenza sulle donne, progetto a cura dell’attrice Nicole Ninotto.
Si è sempre fatto apprezzare per i ruoli da “villain”, ma nasce come un attore comico e questo suo essere polivalente gli dà la possibilità di lavorare molto.

Foto di Repertorio

LimeMagazine.eu Intervista a Marco Oliva - Mark Olly   LimeMagazine.eu Intervista a Marco Oliva - Mark Olly

Oltre le foto qui presenti che lo ritraggono in alcune sue scene, possiamo vedere anche alcuni video

Ed ora dopo aver fatto una lunga presentazione di Mark Olly vi proponiamo la nostra intervista all’attore. 

Ciao Marco, grazie per averci concesso l’intervista.
D: Come ti sei trovato nel ruolo di Dorian Grey?

R: Ero un ragazzino, alle prime armi per quanto concerne la recitazione e il mondo del palcoscenico. È stata un esperienza particolare, non avevo idea che in realtà era un ruolo principale. Come si dice in questi casi, la prima volta non si scorda mai!

D: Abbiamo letto che hai fatto vari provini per il Grande Fratello, come sono andati? e come mai la scelta di entrare nella casa più famosa d’italia?

R: Si ci ho provato anch’io.
Non era mia intenzione, ma un mio amico mi convinse a provare,in quegli anni era un programma molto popolare più che altro perché ti dava una piccola opportunità. Ho fatto tre provini, in tre edizioni…mai preso! 

D: Abbiamo letto anche che hai avuto un piccolo ruolo da cattivo in Black Death the series, raccontaci il tuo ruolo e come ti sei trovato sul set.

R: È stata la mia prima esperienza cinematografica, ricordo il provino a Torino con il regista.Ero teso come una corda di violino, ma andò bene.Il mio piccolo ruolo, riguardava un cliente poco raffinato in un night e successivamente il regista mi chiese di interpretare uno zombie. Come prima esperienza su un set è stata positiva, regista, attori e staff disponibili e capaci.

D: Torino Criminale un altro bellissimo film a cui hai preso parte come cattivo, (ti fanno fare sempre il cattivo?)

R: Altra bellissima esperienza cinematografica, il ruolo del bodyguard elegante e freddo.Mi sono divertito parecchio, anche se il mio personaggio muore! (SPOILER per chi non avesse ancora visto il film)

D: Abbiamo notato comunque che in vari film hai fatto il cattivo, o comunque un uomo inquietante, hai mai pensato di lavorare su questi tipo di genere?

R: Io nasco comico, ho sempre sognato di fare l’attore comico, il cabaret è sempre stato e sarà sempre il mio ambiente ideale,ma evidentemente il ruolo del “villain” piace e allora…cattivo sia!

D: Dici di essere un attore polivalente, perchè hai lavorato e lavori tutt’ora tra il comico e l’horror e adesso se ti chiediamo cosa preferisci di più?

R: Mi piacerebbe avere un ruolo da “buono”, un personaggio positivo,non vorrei essere intrappolato in questa maschera di attore crudele e dannato.Magari un film sentimentale o una commedia comica.

D:  Sarai uno degli attori principali del film Dark People, come ti fa sentire questo? spiegaci le sensazioni che hai sapendo che un film di questa portata che punta ad avere un grande successo?

R: È il film a cui tengo di più, principalmente perché ho dato tutto. Non voglio dire molto, anche perché il film è attualmente nei Festival, e uscirà ufficialmente il prossimo anno. Ci tengo a ringraziare il regista Denny Gagliardi per aver pensato a me per questo ruolo “particolare”, e tutto lo staff, ragazzi di talento dal futuro assicurato. Spero tanto di vincere qualcosa a livello individuale, non lo nascondo!

D: Parlaci un po dei tuoi progetti futuri.

R: Sarò molto presente a teatro e al cinema, con l´attrice Nicole Ninotto un cortometraggio sulla violenza, delle donne scritto e diretto da lei. A teatro con gli spettacoli programmati, con la mia Accademia teatrale e un film sulle Fake news nel web, una sorta di thriller psicologico che mi terrà occupato parecchio!

Grazie per la tua disponibilità, ti auguriamo tanta fortuna, e tienici aggiornati.