Insulti e minacce a Mattarella su Facebook

0

La procura di Palermo li accusa di attentato alla libertà del presidente della Repubblica e offesa all’onore e al prestigio del presidente della Repubblica. La Digos palermitana ha accertato che i tre sotto inchiesta usavano profili fake. Al vaglio degli investigatori altre decine di post contro il Capo dello Stato

Per le minacce e gli insulti comparsi sui social nei confronti di Sergio Mattarella ci sono i primi indagati. Tre le persone sotto inchiesta a Palermo nel fascicolo aperto dal procuratore aggiunto Marzia Sabella e dal pm Gery Ferrara, ma al vaglio ci sono altre decine di frasi apparse su altri profili. La procura li accusa di attentato alla libertà del presidente della Repubblica eoffesa all’onore e al prestigio del presidente della Repubblica, reati puniti fino a 15 anni di reclusione.

Gli indagati sono Manlio CassaràMichele Calabrese e Eloisa Zanrosso. I loro nomi non corrispondono a quelli usati su Facebook, perché come accertato dalla Digos palermitana i post ingiuriosi erano stati scritti tramite profili fake. Tutti i casi si riferiscono alla pioggia di insulti al Capo dello Stato dopo il “no” algoverno Conte per la presenza di Paolo Savona al ministero dell’Economia.

Cassarà, palermitano, aveva scritto “hanno ucciso il fratello sbagliato”, riferendosi all’omicidio di Piersanti Mattarella, fratello del capo dello Stato, assassinato da Cosa Nostra nel 1980, è stato sommerso da post critici. Calabrese era autore di un post analogo, mentre Eloisa Zanrosso aveva scritto: “Ti hanno ammazzato il fratello, non ti basta?”.

Articolo PrecedenteColpo di scena, Salvini e Di Maio ci riprovano. Ritorna lo schema del governo Conte
Prossimo ArticoloDa ora l’invio delle immagini su WhatsApp sarà quasi istantaneo, ma c’è il trucco
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.