Inferno di fuoco alle Canarie, erutta il vulcano Cumbre Vieja: la lava distrugge centinaia di case

0
Inferno di fuoco alle Canarie, erutta il vulcano Cumbre Vieja

Inferno di fuoco alle Canarie, erutta il vulcano Cumbre Vieja: la lava distrugge centinaia di case. Oltre cinquemila persone evacuate e centinaia di case distrutte in seguito all’eruzione del vulcano Cumbre Vieja alle Isole Canarie. Paura per i possibili incendi che potrebbero scoppiare ma il premier spagnolo Sanchez ha assicurato che la situazione è sotto controllo. Voli cancellati. L’invito del ministero dell’Interno: “Se siete a La Palma, non cercate di andare nelle zone colpite dall’eruzione per fare foto”.

Oltre cinquemila persone evacuate e un centinaio di case completamente distrutte dalla lava nel solo comune di El Paso. È questo il primo, provvisorio bilancio dell’eruzione del vulcano Cumbre Vieja alle Isole Canarie, meta ogni anno di migliaia di turisti anche italiani. Da ieri il vulcano continua a sputare fuoco, creando disagi alla popolazione locale. Il presidente delle Isole Canarie, Ángel Víctor Torres, ha riconosciuto questa mattina che sono previsti “danni materiali significativi”, ma non personali. Il presidente del governo spagnolo, Pedro Sánchez, si è recato invece ieri sera a La Palma. “La cosa più importante è garantire la sicurezza dei cittadini. Siamo molto consapevoli degli incendi che possono verificarsi a seguito dell’eruzione e teniamo la situazione sotto controllo”, ha detto dopo aver rinviato a causa dell’emergenza il suo viaggio programmato a New York. Emergenza che potrebbe non essere di breve durata. Anzi, secondo il direttore del gruppo Geosciences Barcelona del CSIC, il vulcanologo Joan Martín, l’eruzione vulcanica potrebbe durare settimane o anche mesi.

La situazione è particolarmente difficile nella zona de La Palma perché “una colata lavica con un’altezza media di sei metri sta divorando letteralmente le abitazioni, le infrastrutture, i raccolti, tutto ciò che trova nel suo percorso verso la costa del valle di Aridane”, ha spiegato il presidente del consiglio comunale, Mariano Hernández Zapata. Secondo le informazioni che le amministrazioni hanno ricevuto dagli enti scientifici che monitorano il comportamento del vulcano, si prevede che la colata lavica entrerà in mare sulla costa di Tazacorte, possibilmente a Playa Nueva, a Los Guirres. Non solo. Il vulcano ha emesso più di 20mila tonnellate di anidride solforosa, e come riporta El Pais numerosi sono anche i disagi al traffico aeroportuale. La compagnia aerea Binter ha cancellato quattro voli tra La Palma, La Gomera e Tenerife. Il presidente delle Isole Canarie, Ángel Víctor Torres ha chiesto a tutti di non avvicinarsi all’area del vulcano e chiesto a cittadini e turisti massima precauzione. A ciò si aggiunga anche l’invito del ministero dell’Interno spagnolo: “Se siete a La Palma, non cercate di andare nelle zone colpite dall’eruzione per fare foto”, si legge in un post su Twitter.

 

Articolo PrecedenteUccide la figlia il giorno del compleanno. Il movente in una lettera: “Mi ha portato via 1 miliardo”
Prossimo ArticoloTroppo dolore per la morte del figlio, madre si toglie la vita davanti al cimitero. Dramma a Pagani (Salerno)
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.