Infermieri no vax in una casa di riposo a Fiano Romano: 5 anziani morti, ipotesi omicidio colposo

0
Infermieri no vax in una casa di riposo a Fiano Romano.

Infermieri no vax in una casa di riposo a Fiano Romano. Salgono a cinque le morti di anziani nella casa di riposo di Fiano Romano. La Procura di Rieti indaga sulla vicenda, nessun nome è iscritto nel registro degli indagati, ma gli investigatori stanno la valutando la posizione degli operatori sanitari che avrebbero rifiutato il vaccino. A portare il virus nella struttura un’operatrice.

Omicidio colposo è l’ipotesi di reato sulla quale indaga la Procura di Rieti per alcune morti sospette di anziani, almeno cinque, ospiti di una casa di riposo e riabilitazione nel Comune di Fiano Romano, alle porte di Roma, che conta trentasei ospiti. Sotto alla lente d’ingrandimento degli investigatori c’è la posizione di alcuni operatori socio sanitari della struttura in via Venezia, che hanno scelto di non vaccinarsi, prima che per la categoria diventasse obbligatorio. Per ora non ci sono nomi iscritti sul registro degli indagati, ma una svolta potrebbe arrivare nelle prossime ore. A riportare la notizia IlMessaggero, che parla di un focolaio di ventidue anziani positivi al Covid. Nella struttura sono in corso gli accertamenti da parte della Asl Roma 4, che ha sottoposto a tampone tutti gli ospiti con uno screening generale. A portare il coronavirus all’interno della casa di riposo sarebbe stata un’operatrice no-vax, che avrebbe contagiato colleghi e pazienti. Tra i deceduti ci sono due donne di 87 e 94 anni e un uomo di 95.

Vaccino obbligatorio per il personale sanitario

Il caso del cluster nella casa di riposo di Fiano Romano ha riacceso la polemica sull’obbligo vaccinale contro il Covid per i professionisti che lavorano a stretto contatto con le persone fragili. Il governo lo ha reso obbligatorio per il personale sanitario, medici, infermieri e farmacisti. Ad introdurlo il decreto Covid di aprile, varato dal Consiglio dei Ministri, in vigore fino al 31 dicembre 2021. Un provvedimento per tutelare la salute dei pazienti, dei fragili e degli ospiti anziani delle case di cura. Per i professionisti che non dovessero per scelta sottoporsi alla vaccinazione, rifiutando il vaccino è prevista la sospensione dall’ordine professionale il demansionamento o lo stop alla retribuzione

 

Articolo Precedente“Pagava minori per avere rapporti sessuali con lui”, arrestato parroco nel Casertano
Prossimo ArticoloMalato Covid resta a casa senza cure né cibo. Sindaco di Soverato: “Qui si muore: ospedali pieni”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.