L’incidente è avvenuto all’alba a Montalto Uffugno, in provincia di Cosenza. A perdere la vita Marco Calderaro, 20 anni, giovane calciatore calabrese. Il tragico incidente è avvenuto all’alba all’altezza dello svincolo Montalto – Rose dell’Autostrada A2 del Mediterraneo.

Tragedia a Montalto Uffugno, in provincia di Cosenza, dove il ventenne Marco Calderaro ha perso la vita in seguito a un grave incidente stradale avvenuto la scorsa notte all’altezza dello svincolo Montalto – Rose dell’Autostrada A2 del Mediterraneo. Il giovane, di soli 20 anni, era quasi arrivato a casa.

La dinamica del tragico sinistro è al vaglio della Polizia Stradale. Il corpo del ragazzo, conosciuto negli ambienti calcistici crotonesi e cosentini, è stato trasportato all’obitorio, ma è ancora sotto sequestro e non è escluso che possa essere effettuata un’autopsia. Sulle cause dell’incidente, che si è verificati all’alba, sono in corso accertamenti da parte delle autorità: Calderaro si è schiantato contro il guardrail, non è escluso che possa essere stato vittima di un improvviso colpo di sonno.

Sabato un altro incidente mortale sulla A2: morti padre e figlio
L’incidente che ha causato la morte di Marco Calderaro segue di due giorni quello, sempre sull’autostrada A2 del Mediterraneo, in cui hanno  e perso la vita  Carmelo e Gianluca Martines. I due – padre e figlio di 67 e 37 anni – sabato viaggiavano in direzione sud tra gli svincoli di Eboli e Campagna e stavano rientrando a Gela dopo una settimana di lavoro a Roma nel campo dell’edilizia. Il fatto è avvenuto probabilmente a causa di uno sbandamento del mezzo, una Citroen sulla quale viaggiavano i componenti della famiglia siciliana.