Incendio via Antonini, i risultati delle prime analisi: “I pannelli erano altamente infiammabili”

0
Incendio via Antonini, i risultati delle prime analisi. I pannelli del rivestimento esterno del grattacielo “Torre dei Moro” di via Antonini a Milano, che domenica

Incendio via Antonini, i risultati delle prime analisi. I pannelli del rivestimento esterno del grattacielo “Torre dei Moro” di via Antonini a Milano, che domenica scorsa è stato avvolto dalle fiamme, sono di un materiale plastico sintetico altamente infiammabile: sono questi i primi risultati delle analisi richieste dalla Procura di Milano che indaga per disastro colposo.

I pannelli del rivestimento esterno del grattacielo “Torre dei Moro” di via Antonini a Milano, che domenica scorsa è stato avvolto dalle fiamme, sono di un materiale plastico sintetico altamente infiammabile: a fornire questo primo dettaglio sono le analisi di laboratorio condotte dal Nucleo Investigativo Anticendio. A disporle è stata la Procura di Milano che ha aperto un fascicolo. Gli inquirenti indagano per disastro colposo. Non solo. Dagli accertamenti è emerso che il materiale a temperature elevate si scioglie.

I pannelli avrebbero fatto da conduttori

Un altro elemento che è stato evidenziato è quello relativo al fatto che il rivestimento, che non è ancora stato esattamente identificato mancando alcuni documenti tecnici, sarebbe stato un “conduttore” e avrebbe reso in sette minuti il rogo incontrollabile. Lo scioglimento è inoltre dimostrato dalle pozze che si sono formate ai piedi dell’edificio. Oltre a capire di quale materiale si tratti, si cercherà di comprendere se i pannelli dichiarati nella pratica edilizia presentata in Comune corrispondano poi a quelli utilizzati. Il procuratore aggiunto Tiziana Siciliano e Marina Petruzzella stanno infatti concentrando le indagini sul tema della sicurezza.

Gli inquilini: Ci avevano detto fossero ignifughi

Tra coloro che pretendono una risposta ci sono gli inquilini che nell’incendio hanno perso tutto: una dei residenti ha affermato fin da subito che era stato detto come i pannelli di rivestimento fossero ignifughi. La stessa azienda che si è occupata del cappotto termico, sul suo sito, aveva scritto: “Trattandosi di un edificio di notevole altezza con una particolare criticità nei riguardi della protezione da un incendio esterno alla facciata, per l’isolamento a cappotto è stato scelto un materiale isolante incombustibile come la lana di vetro al posto del materiale isolante plastico comunemente utilizzato in questa applicazione”.

Articolo PrecedenteCani maltrattati, storditi con le scosse e macellati per un ristorante: chiuso allevamento-lager
Prossimo ArticoloRonde per massacrare ragazzi neri a Roma, arrestati 4 giovani: la vittima pestata e accoltellata
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.