Incendio in ditta orafa ad Arezzo, nube nera e dipendenti intossicati: “Chiudete le finestre”

0
Incendio in ditta orafa ad Arezzo, nube nera e dipendenti intossicati.

Incendio in ditta orafa ad Arezzo, nube nera e dipendenti intossicati. Vasto incendio nel primo pomeriggio in un’azienda ad Arezzo, la Galvanica Formelli. La colonna di fumo nero che si è alzata in cielo è stata avvistata a distanza di diversi chilometri. Quattro dipendenti intossicati. Il Comune chiede a chi abita in zona di chiudere la finestre e limitare le attività all’aperto.

Un grosso incendio è scoppiato nel pomeriggio ad Arezzo all’interno di un’azienda orafa specializzata in galvanica nella zona industriale della città. Le fiamme si sono sviluppate in un capannone che si trova in via Achille Grandi, nella zona di via Calamandrei. L’azienda è la Galvanica Formelli. Almeno quattro dipendenti sono rimasti intossicati: due sono stati trasportati in ospedale ad Arezzo, altri due medicati sul posto. Non sarebbero in gravi condizioni. Una colonna di fumo nero si è alzata dall’azienda ed è ben visibile in tutta la città. Sul posto stanno operando otto squadre di vigili del fuoco di Arezzo e Firenze, attivate in virtù del coordinamento regionale maxiemergenza affiancato nei soccorsi dal gruppo maxiemergenza Asl Toscana sud est. Dal Comune invitano a chiudere le finestre e limitare le attività all’aperto. Sul posto sono intervenuti i tecnici di Arpat per la valutazione ambientale dell’episodio.

“La nube scura che si è levata dall’incendio – ha detto l’assessore all’ambiente del Comune di Arezzo Marco Sacchetti – sta rilasciando pulviscolo che potrebbe risultare problematico se respirato. L’incendio di galvaniche è lungo e difficile da bonificare, le operazioni non saranno veloci dunque nella parte sud della città e andranno utilizzate queste precauzioni anche perché il vento non aiuta”. L’incendio è scoppiato intorno alle 15,30 probabilmente a causa di un corto circuito di un impianto elettrico e ha fortemente danneggiato l’azienda. A seguito delle indicazioni di Arpat il Comune invita anche, per chi abita nell’area immediatamente a valle dell’incendio, in particolare a Ponte a Chiani, a non consumare l’acqua dei pozzi e non attingerla dal canale della Chiana. A causa di una variazione dei venti le raccomandazioni sono state estese anche alle zone tra Battifolle e Indicatore, frazioni a sud di Arezzo. Il traffico nella zona circostante l’incendio è stato interdetto alle auto con blocchi della polizia stradale.

 

Articolo PrecedenteTifosi della Paganese bloccano l’autostrada e aggrediscono automobilisti a caso
Prossimo Articolo“Non ho green pass, mi hanno buttato fuori da ufficio”: Barillari termina attività in Regione Lazio
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.