Incendio a Milano, rebus sulle cause: l’elettricità dell’appartamento al 15esimo piano era staccata

0
Incendio a Milano, la copertura del grattacielo bruciato non era in Alucobond.

Incendio a Milano, rebus sulle cause: l’elettricità dell’appartamento al 15esimo piano era staccata. Secondo quanto raccontato dal custode del palazzo, l’elettricità nell’abitazione al quindicesimo piano della Torre dei Moro, andata distrutta per un incendio, era staccata da tempo. E allora qual è stata la causa del rogo? Forse un elettrodomestico ancora collegato alla rete elettrica, forse una batteria malfunzionante. Lo stabilirà l’indagine della Procura.

Fino ad oggi si pensava, e non è detto che l’ipotesi venga esclusa del tutto, che l’incendio scatenatosi alla Torre dei Moro a Milano, in via Antonini, fosse scaturito da un cortocircuito di un appartamento al quindicesimo piano, ma ora un nuovo dettaglio rimescola le carte. Secondo quanto raccontato dal custode del palazzo, infatti, l’elettricità nell’abitazione era staccata in quanto il proprietario, ancora in vacanza, sapeva che sarebbe stato lontano dal capoluogo lombardo per diverso tempo.

Al 15esimo piano la luce era staccata, come è nato il rogo?
Ne è certo il custode che agli investigatori ha raccontato di essersi recato qualche giorno prima nell’appartamento per dare da bere alle piante dell’uomo che lo abita. Entrato nell’abitazione, il custode ha detto di aver tentato di accendere la luce senza successo. E allora come ha avuto origine il fuoco? L’ipotesi del cortocircuito o del malfunzionamento di un condizionatore inizia a scricchiolare, in quanto la maggior parte degli elettrodomestici non hanno ricevuto corrente elettrica da diverso tempo prima del rogo. Non tutti, o almeno questa è la nuova tesi degli inquirenti, perché forse il frigorifero era ancora attaccato. Non viene comunque escluso che l’incendio possa essere nato dal malfunzionamento di qualche batteria.

Agenti di polizia hanno tratto in salvo condomini del palazzo
L’intento principale dell’inchiesta coordinata dal pubblico ministero Marina Petruzzella, del dipartimento dell’aggiunto Siciliano, è di far luce sulle cause del rogo. In un video amatoriale si vede infatti che l’incendio è nato al quindicesimo piano, ma resta da capire se le fiamme abbiamo preso vita nell’appartamento in questione o in un altro di fianco. Nel frattempo, la polizia ha depositato in Procura la prima relazione di quanto analizzato: alcuni degli agenti intervenuti hanno accompagnato fuori dall’edificio dei residenti ancora presenti nella torre durante il rogo.

Articolo PrecedenteConiugi fatti a pezzi e messi in valigia, per l’accusa Elona voleva nascondere la gravidanza
Prossimo ArticoloIl Salotto delle Celebrità presenta i partner del festival di Venezia Samuela Viero
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.