In zona arancione e rossa le restrizioni saranno solo per i non vaccinati

0
In zona arancione e rossa le restrizioni saranno solo per i non vaccinati.

In zona arancione e rossa le restrizioni saranno solo per i non vaccinati. Il governo sta prendendo seriamente in considerazione la proposta delle Regioni che chiedono, in caso di zona arancione e rossa, di imporre le restrizioni solo ai non vaccinati.

In zona gialla regole uguali per tutti, in zona arancione e rossa no. La differenza potrà farla il vaccino contro il Covid. La proposta arriva dalle Regioni, soprattutto da quelle per cui torna l’incubo dei colori e soprattutto delle chiusure, ma anche da molte altre. Il governo, a questo punto, ci sta pensando seriamente. Già nei prossimi giorni arriveranno diversi temi sul tavolo dell’esecutivo, che è chiamato a prendere delle decisioni importanti nelle prossime settimane. L’obiettivo è arrivare a Natale senza che la quarta ondata prenda il sopravvento. La campagna vaccinale prosegue, con l’impatto della terza dose di vaccino che potrà essere determinante su un nuovo abbassamento dei casi.

Perché le restrizioni per i non vaccinati possono cambiare
L’idea portata avanti dalle Regioni è sempre la stessa: non si può e non si deve richiudere nulla. Sarebbe un danno enorme all’economia e non è un caso che tra i più preoccupati ci sia la Provincia di Bolzano, che rischia il passaggio in zona gialla già dalla prossima settimana e presto forse anche in arancione. La paura è lo stop alla stagione invernale, dopo che lo scorso anno è stato drammatico con un colpo mortale all’economia del settore. Il lockdown per non vaccinati su modello Austria, però, non è neanche preso in considerazione. Quello su cui si sta riflettendo è, con l’eventuale cambio di colore, di non penalizzare chi ha ricevuto il vaccino contro il Covid. In sostanza con il passaggio in zona arancione o rossa le restrizioni varrebbero solo per chi non è vaccinato, mentre per chi è immunizzato resterebbe tutto normale.

Obbligo terza dose e durata del green pass, cosa cambia
Le novità potrebbero arrivare già domani, o al massimo dalla prossima settimana. Il governo si è convinto a cambiare la durata del green pass, che presenta un’evidente incongruenza con la presunta copertura del vaccino contro il Covid. Ora con la seconda dose si ha una certificazione verde che dura un anno, ma dopo sei mesi viene chiesto di fare la terza dose perché la protezione cala. Per questo motivo la durata del green pass con doppia dose di vaccino potrebbe scendere a nove mesi, con una revisione anche delle tempistiche del tampone, che potrebbe calare a 48 ore per il molecolare e 24 per il rapido. Intanto, però, il governo si prepara anche ad approvare l’obbligo di terza dose per medici, infermieri e sanitari in generale.

 

 

Articolo PrecedenteMatias ucciso dal padre, la maestra: “Un bimbo di una dolcezza disarmante, solare e amato da tutti”
Prossimo ArticoloMARGO’ IL 25 NOVEMBRE A MEZZANOTTE ESCE IL NUOVO SINGOLO Permette, signorina
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.