In Usa Agenti usano spray al peperoncino e ammanettano bimba di 9 anni: “Era necessario”

0
In Usa Agenti usano spray al peperoncino e ammanettano bimba di 9 anni.

In Usa Agenti usano spray al peperoncino e ammanettano bimba di 9 anni. L’episodio è stato ripreso in alcuni video che hanno scatenato accese polemiche contro gli agenti e fatto scattare nuovi controlli sul dipartimento di polizia di Rochester già protagonista dell’arresto di Daniel Prude, incappucciato prima che morisse per soffocamento.  La polizia in un rapporto ha sostenuto che la bimba era in stato di alterazione e stava minacciando di fare del male a se stessa e alla madre.

Spray al peperoncino e manette su una bambina di appena 9 anni per poterla arrestare dopo un intervento in abitazione per una lite familiare, è quanto accaduto a Rochester, nello stato di New York, in Usa, dove ora il locale dipartimento di polizia è finito nuovamente nel mirino dell’opinione pubblica ma anche delle autorità locali per i comportamenti decisamente sproporzionati duranti gli interventi. L’episodio, avvenuto venerdì scorso, è stato ripreso in alcuni  video che hanno scatenato accese polemiche contro gli agenti e fatto scattare nuovi controlli sul dipartimento già protagonista dell’arresto di Daniel Prude, un afroamericano a cui i poliziotti avevano messo un cappuccio anti sputo in testa durante l’arresto prima che morisse per soffocamento.

Poliziotti usano spray urticante contro una bambina e la ammanettano: il video che fa discutere

Due filmati delle telecamere della polizia, rilasciati domenica dal dipartimento di polizia, mostrano gli agenti che trattengono la bambina, la mettono in manette e tentano di farla entrare nel retro di una volante tra la neve mentre si sente la piccola piangere ripetutamente e chiamare suo padre. Nel video si vedono poi gli agenti che spruzzano Spray al peperoncino sulla minore che fa resistenza passiva e rifiuta di salire sull’auto della polizia.  A un certo punto, un agente dice: “Ti comporti come una bambina” e la piccola risponde “Sono una bambina”.

A causa di quanto accaduto la minore è stata poi trasportata anche al Rochester General Hospital dove però è stata dimessa poco dopo e rilasciata senza accuse. Il sindaco di Rochester, Lovely Warren, ha detto di aver incaricato il capo della polizia Cynthia Herriott-Sullivan di indagare sull’incidente e che anche il consiglio della città esaminerà l’accaduto. “Quanto accaduto è qualcosa che nessuno di noi dovrebbe voler giustificare”, ha detto Warren, aggiungendo di aver visto “il viso del suo bambino” quando ha guardato la bambina di 9 anni. La polizia in un rapporto ha sostenuto che la bimba era in stato di alterazione e stava minacciando di fare del male a se stessa e alla madre e che quando gli agenti hanno cercato portarla via per condurla in ospedale, lei ha resistito, prendendo a calci uno degli agenti.

 

Articolo PrecedenteCarmagnola: moglie e figlio uccisi a coltellate, poi gli ha lanciato addosso un televisore
Prossimo ArticoloManuel Careddu massacrato dal branco, confermate le condanne per gli assassini
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.