Un ragazzo è stato aggredito e picchiato da un gruppo di 30 suoi coetanei, tutti minorenni e di età compresa tra i 13 e i 17 anni. Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di venerdì 17 gennaio in via Claterna, quartiere San Giovanni a Roma.

Un ragazzo è stato aggredito e picchiato da un gruppo di 30 suoi coetanei, tutti minorenni e di età compresa tra i 13 e i 17 anni. Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di venerdì 17 gennaio in via Claterna, quartiere San Giovanni a Roma. Stando a quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, due gruppi di ragazzi si sono dati appuntamento in strada per chiarire una lite scoppiata durante una festa di compleanno. Trenta da una parte, solo cinque dall’altra. Quattro sono scappati e l’ultimo, invece, è rimasto a parlare con gli altri, ma situazione è subito degenerata. E’ stato prima colpito con un pugno e poi, una volta a terra, è stato picchiato da almeno tre ragazzi. Prima di scappare, gli aggressori hanno anche rubato un cappello di baseball alla loro vittima.

I ragazzi identificati sono stati segnalati al tribunale dei minori
I responsabili sono stati identificati grazie alle telecamere di videosorveglianza presenti nel quartiere. Le riprese dei volti dei ragazzi sono state confrontante dai poliziotti del commissariato San Giovanni con i profili social dei presunti autori del pestaggio e così i minorenni, tutti di età compresa tra i 13 e i 17 anni, sono stati segnalati al tribunale dei minori. Dovranno rispondere, a vario titolo, dei reati di rapina e lesioni personali. Addirittura uno di loro aveva esibito come trofeo il cappello da baseball rubato al ragazzo che aveva picchiato pochi istanti prima. La vittima non ha riportato ferite gravi, ma è stato necessario l’intervento dei sanitari del 118.