Impennata di contagi in Abruzzo, arriva la conferma: “Variante inglese nella metà dei casi”

0
Impennata di contagi in Abruzzo, arriva la conferma.

Impennata di contagi in Abruzzo, arriva la conferma. Secondo i risultati preliminari dello studio voluto dall’Istituto Superiore di Sanità, la metà dei casi di Coronavirus accertati tra giovedì e venerdì scorsi nelle province di Pescara e Chieti, in Abruzzo, è riconducibile ad una variante, molto probabilmente quella inglese. Intanto, nella regione continuano ad aumentare i contagi: nell’ultima settimana +25% di nuove infezioni.

Continua a crescere l’allarme varianti Covid nelle regioni dell’Italia centrale. Dopo Umbria e Molise, arriva la conferma che anche la metà dei casi di Coronavirus accertati tra giovedì e venerdì scorsi nelle province di Pescara e Chieti, in Abruzzo, è riconducibile ad una mutazione del virus, che con molta probabilità è quella inglese. È quanto è emerso dai risultati preliminari dello studio voluto dall’Istituto Superiore di Sanità e condotto dal laboratorio di Genetica molecolare – Test Covid-19 dell’Università di Chieti. La struttura, insieme all’Istituto Zooprofilattico di Teramo, è stata individuata dalla Regione Abruzzo per il sequenziamento. La diffusione sul territorio della variante era già stata accertata nei giorni scorsi, tanto che Liborio Stuppia, direttore del laboratorio, aveva parlato di un’incidenza del 40 per cento sul totale dei casi emersi a Pescara. La conferma sulla tipologia di variante arriverà comunque dalla seconda fase dell’indagine.

Secondo il direttore del laboratorio teatino la diffusione delle varianti e queste percentuali spiegano “la crescita repentina e i numeri allarmanti dei casi registrati nelle ultime settimane nelle province di Pescara e Chieti”. Nell’area metropolitana, infatti, il virus sta circolando in modo rapidissimo e con numeri preoccupanti. Si stima, tra l’altro, che la provincia di Pescara sia una di quelle italiane con la maggior incidenza negli ultimi giorni. Solo nell’ultima settimana è stato registrato un +25% di infezioni, di cui buona parte riguarda i bambini, su tutto il territorio regionale. Una situazione che aveva già messo in allarme le istituzioni locali, tanto che il governatore Marco Marsilio aveva già firmato una ordinanza per la chiusura delle scuole e il ritorno alla didattica a distanza per i ragazzi delle superiori in tutto l’Abruzzo fino al 21 febbraio, “una decisione – ha precisato il presidente – dolorosa ma necessaria per contenere l’aumento dei contagi che sta interessando la nostra regione”. In tre comuni è stata già stabilita la zona rossa, vale a dire San Giovanni Teatino, Atessa (Chieti) e Tocco da Casauria (Pescara). Da qui è vietato entrare e uscire anche per motivi di lavoro, se non con apposita autorizzazione del sindaco. E non è escluso che la regione passi dalla zona gialla a quella arancione alla fine della settimana.

Articolo PrecedenteOmicidio Cerciello: processo per il carabiniere che bendò Natale
Prossimo ArticoloParma, si chiude in camera con la figlia per fuggire dal compagno ubriaco che la prende a pugni
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.