Il vaccino russo Sputnik V funziona ed è sicuro: la conferma dello Spallanzani di Roma

0
Il vaccino russo Sputnik V funziona ed è sicuro.

Il vaccino russo Sputnik V funziona ed è sicuro. Secondo il parere dell’Istituto Spallanzani di Roma, il vaccino anti Covid russo Sputnik V presenta “un ottimo profilo di sicurezza a breve termine e così quelli di immunogenicità che sono comparabili a quelli di vaccini genetici già autorizzati per uso clinico”. Ma per il via libera anche in Italia c’è bisogno prima dell’approvazione dell’Ema.

Mentre si attende il via libera dell’Ema al vaccino anti Covid di Johnson & Johnson, che potrebbe arrivare già a metà marzo, e mentre procede, seppur a rilento, la campagna di vaccinazione in Italia e in Europa, arriva dall’Istituto Spallanzani di Roma una buona notizia sul discusso vaccino russo Sputnik V. Secondo il direttore sanitario Francesco Vaia “Sputnik funziona. Noi ne abbiamo fatto una valutazione indipendente, come istituto di ricerca, non come gruppo isolato. Il documento è stato condiviso senza nessuna volontà di intervenire su questioni politiche”, ha aggiunto rispondendo a Nicola Magrini, direttore dell’agenzia italiana del farmaco, sottolineando che si tratta di un parere che il centro nazionale per le malattie infettive ha inviato al ministero della Salute il 17 febbraio.

Parere che a quanto pare è tutt’altro che negativo. Il preparato del Gamaleya di Mosca, sulla base di quanto apparso sulla prestigiosa rivista Lancet, si legge nel documento, “è caratterizzato da un approccio biotecnologico originale che utilizza due vettori adenovirali differenti tra la prima e la seconda dose di somministrazione. I dati disponibili depongono per un ottimo profilo di sicurezza a breve termine e così quelli di immunogenicità che sono comparabili a quelli di vaccini genetici già autorizzati per uso clinico”. Il che consentirebbe di velocizzare la campagna di vaccinazione in Italia, permettendo così al Paese di raggiungere l’immunità di gregge entro il prossimo ottobre come auspicato anche dal commissario Arcuri. Anche se al tempo stesso viene rimarcato il limite delle informazioni sulla “tecnologia utilizzata per lo sviluppo dei vettori virali e sulla genetica relativa al Dna trasportato dal vettore”. Ma l’ultima parola prima di una eventuale approvazione del vaccino russo in Europa e in Italia spetta solo all’Ema.

Intanto, aumenta l’elenco di paesi che stanno portando avanti le proprie campagne di vaccinazione con Sputnik V. Ne sono al momento 38, da cui sono dunque esclusi 26 paesi membri dell’Ue oltre agli Stati Uniti. La lentezza nelle procedure Ue di approvazione ha infatti scatenato le proteste del primo ministro magiaro Viktor Orban che, lo scorso 12 febbraio, bypassando l’agenzia europea, ha autorizzato la somministrazione del vaccino russo in Ungheria, il primo fra i 27.

Articolo PrecedenteGENOVESE NEGA GLI STUPRI: “LO FACEVANO CONSAPEVOLMENTE”
Prossimo ArticoloPartita sperimentazione vaccino italiano Takis
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.