Il dramma di Nicoletta: “Ho una neoformazione al cervello, ho bisogno di un’operazione costosa”

0
Il dramma di Nicoletta: “Ho una neoformazione al cervello

Il dramma di Nicoletta: “Ho una neoformazione al cervello”. Nicoletta ha 29 anni e viene da Noto, in Sicilia. Da qualche settimana ha scoperto di avere una neoformazione alla ghiandola pineale. La ragazza dovrà operarsi a fine aprile ad Hannover, in Germania, ma l’intervento è a pagamento e servono 50 mila euro. “Io voglio continuare a vivere, che Dio mi protegga”.

Lei è Nicoletta Gozzo, 29enne siciliana di Noto, nel siracusano. A febbraio 2021 ha scoperto di avere una neo formazione di 2,5 cm per 1,5 cm con riscontro di concha bullosa e l’edema papillare. L’unica speranza è volare in Germania presso l’istituto di neuroscienze internazionale e affrontare un delicatissimo intervento. Ma l’operazione è a pagamento e servono urgentemente 50 mila euro. Ha deciso di aprire una raccolta fondi su gofoundme: “Non so come fare, aiutatemi”.

Il calvario di Nicoletta
Una vita serena e tranquilla. Poi le notizie che non vorremmo mai sentire dire. Il calvario di Nicoletta inizia nel 2011. Emorragie, attacchi di panico, crisi d’ansia, tremori alle mani e perdita di peso improvvisa. “Inizio a fare mille dosaggi ormonali – racconta Nicoletta – prolattina alta, ormoni impazziti, tsh/ft3/ft4 alti, nodulo alla tiroide. Diagnosi ipotiroidismo. Le emorragie non passavano e mi sentivo stanca, avevo giramenti di testa, lavoravo e a volte stavo davvero male. Faccio un’altra visita e mi trovano le ovaie policistiche e un fibroma all’utero. Dopo questa cura – continua Nicoletta – finalmente nel mese di febbraio 2018 arriva il mio arcobaleno che si chiama Diletta. Nell’estate del 2018 dopo pochi mesi dal parto inizia il mal di testa incessante e insopportabile che mi rovina le giornate. L’occhio mi fa male da morire quasi come me lo strappassero e non vedevo bene. Visita oculistica e non vedono nulla. Nell’estate 2020 dopo tutto il trambusto del covid, una mattina mi sveglio e avevo perso la sensibilità in tutto il lato destro del corpo. Mi toccavo e nn sentivo il tatto della mano. Mi preoccupo ma dopo un po’ di giorni passa. Le vertigini erano le mie amiche, i mal di testa pure. Gambe pesanti, stanchezza eccessiva durante il giorno e l’insonnia di notte che combattevo con valeriana e melatonina. A gennaio 2021 ricominciano i problemi alla vista e i mal di testa erano sempre più forti. Grazie a una visita oculista, tramite il fondo oculare, si vede una grossa sofferenza del nervo ottico con sospetto edema papillare. Faccio la risonanza con m.d.c e riscontrano neo formazione di 2,5 cm per 1,5 cm che comprime ed esercita effetto massa, mi riscontrano una concha bullosa e l’edema papillare.

“Servono 55 mila euro per operarmi”

Tanti progetti per la famiglia, poi la terribile notizia. “Non avrei voluto chiedere aiuto – ha detto Nicoletta – in particolar modo per il brutto momento che tutto il mondo ha passato per colpa del covid ma non avevo scelta”. L’unica speranza per Nicoletta è volare in Germania presso l’istituto di neuroscienze internazionale e affrontare un delicatissimo intervento. La sua malattia è molto rara, in Italia non ci sono specialisti. Ma l’operazione è a pagamento e servono urgentemente 50 mila euro. Così, ha deciso di aprire una raccolta fondi. “Ringrazio infinitamente tutte le persone che stanno donando. Io voglio continuare a vivere la vita, mi affido a mani esperte per uscire senza complicazioni e spero Dio che mi protegga quel giorno”.

Articolo PrecedenteBrescia, sequestra la convivente e la costringe a camminare nuda nel bosco: arrestato 25enne
Prossimo ArticoloIntervista Esclusiva a Simone Coccia da Spogliarellista a direttore di un Museo
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.