I tre ballerini morti in Arabia Saudita, il ricordo social degli amici: “Danzate anche sulle nuvole”

0
I tre ballerini morti in Arabia Saudita, il ricordo social degli amici.

I tre ballerini morti in Arabia Saudita, il ricordo social degli amici. Sono ancora tutte da accertare le cause dell’incidente che ha portato alla morte dei tre ballerini italiani Giampiero Giarri, Antonio Caggianelli e Nicolas Esposito. I danzatori si trovavano in Arabia Saudita con la compagnia per la quale lavoravano per l’inaugurazione di un teatro. Avevano deciso di usare il giorno libero per scoprire il deserto. I due veicoli sui quali viaggiavano sono finiti in una scarpata.

“Non riesco a trovare un senso a tutto questo. So solo che la vita sa essere davvero crudele. Mi mancherai amico mio” scrive su Instagram Giò Di Tonno, cantante e attore ora protagonista del musical Notre Dame De Paris. Con Giampiero Giarri aveva fatto il giro dei teatri di tutto il mondo. Il ballerino è morto nella giornata di venerdì a Riyad. Giampiero si trovava in auto con alcuni colleghi per una gita nel deserto durante il primo giorno libero della tournee. Per cause ancora da accertare, il veicolo sul quale viaggiava è finito in una scarpata senza lasciargli scampo.

Giarri era un volto noto per i creativi del mondo della danza: aveva studiato classica, moderna e contemporanea tra l’Italia e l’estero, poi aveva iniziato a lavorare per la televisione. Per un lungo periodo aveva ballato a favore di telecamera per Uno Mattina e Grande Fratello. Durante la sua carriera anche video musicali e diversi musical. Era tra le file di ballerini dello spettacolo Romeo e Giulietta – Ama e cambia il mondo di Giuliano Peparini e del musical Notre Dame de Paris.

Prima di partire per la tournee in Arabia Saudita, Giampiero stava pensando di trasferirsi all’estero. La famiglia lo appoggiava da sempre nelle sue scelte, soprattutto in ambito artistico, ed era sempre stato libero di partire per poi far sempre ritorno a casa. Come lui anche Antonio Caggianelli, giovane ballerino 33enne. Nel corso della sua carriera aveva partecipato a diverse trasmissioni televisive proprio come Giarri, con il quale si era trovato spesso a lavorare. A Riyad avrebbe dovuto inaugurare insieme ad altri 9 colleghi italiani un teatro. “Continuate a ballare lassù – scrivono colleghi e amici dei due sui social -. Saltando da una nuvola all’altra”. Sono centinaia i messaggi di cordoglio e i post sui ballerini italiani poco più che 30enni. Tanta anche la preoccupazione per coloro che sono sopravvissuti.

Nicolas Esposito, di soli 28 anni, era uno dei più giovani tra i ballerini della compagnia. Era nato in Francia e lì era tornato per studiare danza dopo esser cresciuto nell’Agrigentino, a San Giovanni Gemini. Come i colleghi aveva mosso qualche passo nel mondo della danza per la tv, poi era entrato in una compagnia di danzatori e girava il mondo.

Giuseppe Pera tra i ballerini sopravvissuti
Altre tre persone sono rimaste ferite nell’incidente stradale. Tutti sono stati trasportati in ospedale: uno in prognosi riservata, l’altro con il collare e il terzo con diverse fratture. Le loro condizioni di salute, però, non sarebbero preoccupanti. La Farnesina si è subito attivata per far sapere ai familiari dei superstiti quanto accaduto nella giornata di venerdì. Tra coloro che se la sono cavata, anche il ballerino siciliano Giuseppe Pera, parte del corpo di ballo del musical Romeo e Giulietta – Ama e cambia il mondo. Dopo giorni di silenzio, ha postato nelle sue storie Instagram un messaggio per i followers che in queste ore hanno mostrato il loro affetto. “Vi leggo – scrive – ma non riesco a rispondervi. Grazie”.

Per lui non era la prima gita nel deserto dell’Arabia Saudita. Il ballerino, insieme a diversi altri colleghi, era già stato in tournee a Ryad e aveva già speso diversi giorni liberi nell’esplorazione del deserto con guide specializzate. Nessuno si aspettava di poter assistere a una tragedia così improvvisa.

I tre ballerini morti in Arabia Saudita, il ricordo social degli amici.

Articolo PrecedentePolizia sgombera presidio No Green Pass al porto di Trieste con idranti: manganellate sui manifestanti
Prossimo ArticoloBuccinasco, nasconde il cadavere della madre nell’armadio per continuare a incassare la pensione
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.