“Ho trovato le mie foto su un sito di escort”: l’odissea di Sofia, 22enne vittima di cyberbullismo

0
“Ho trovato le mie foto su un sito di escort”

“Ho trovato le mie foto su un sito di escort”: l’odissea di Sofia, 22enne vittima di cyberbullismo. Sofia ha 22 anni e da aprile scorso è vittima di cyberbullismo. Qualcuno ha postato, a sua insaputa, foto e informazioni personali su alcuni siti di escort: Quello che mi è successo, è accaduto penso a tante altre persone. Ci sono persone che non denunciano ciò che è successo e arrivano a compiere atti gravi, arrivano al suicidio”, racconta.

Due annunci creati a sua insaputa e senza il suo consenso su alcuni siti di escort: è questo l’incubo che Sofia, 22 anni, è costretta a vivere da aprile scorso. Un brutto sogno che le ha causato crisi nervose e tanta paura. Paura che qualcuno possa venire a cercarla sotto casa, che possa perseguitarla o che peggio possa farla del male: “Nessuno dovrebbe vivere con l’ansia che qualcuno si presenti sotto casa. Di gente pazza e in giro ce n’è”, racconta.

Gli ordini fatti su Just Eat a sua insaputa
Sofia infatti è l’ennesima vittima di cyberbullismo. Le sue foto e i suoi dati personali sono finiti all’interno di alcuni annunci di escort online: “Tutto è iniziato il 13 aprile. Ero qui a casa quando ha iniziato a squillarmi il telefono. Un fattorino di Just Eat mi ha detto che avevo fatto degli ordini che erano da pagare. Mi dico che era strano considerato che io non ho nemmeno un account di Just Eat. Dal 13 al 14 aprile ho passato le pene infernali perché sono venuti diversi fattorini a suonarmi sotto casa fino a mezzanotte e mezza”. Secondo la piattaforma, Sofia aveva fatto 14 ordinazioni per un totale di ottocento euro.

La denuncia alla polizia postale e la scoperta degli annunci
Il 26 aprile la 22enne decide di andare dalla polizia postale. Il giorno dopo però appaiono due annunci sui siti di escort: “C’erano le mie foto, il mio numero di telefono e la mia via. Il primo sono stata in grado di toglierlo mentre il secondo è ancora presente. Ho scritto al servizio clienti, ma non ho mai avuto nessuna risposta”. Da quel giorno Sofia inizia ad avere delle crisi nervose: “Non ce la facevo più. Non è stato per niente bello e non è bello nemmeno tuttora sapendo che c’è ancora quell’annuncio. Quello che mi è successo, è accaduto penso a tante altre persone. Ci sono persone che non denunciano ciò che è successo e arrivano a compiere atti gravi, arrivano al suicidio. Se tante persone denunciano invece e non si nascondono si può cambiare qualcosa”.

 

 

Articolo PrecedenteAbusi sessuali sulla figlia da quando aveva 9 anni. La bimba racconta tutto alla zia e fa arrestare il padre
Prossimo ArticoloA che punto è campagna vaccinale: superate 600mila dosi al giorno, immunità di comunità si avvicina
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.