“Ha avvelenato il figlio di 9 anni con le feci mentre era in ospedale”, mamma a processo

0
“Ha avvelenato il figlio di 9 anni con le feci mentre era in ospedale”, mamma a processo.

“Ha avvelenato il figlio di 9 anni con le feci mentre era in ospedale”, mamma a processo. Come ricostruito dalle indagini della polizia australiana, il bambino durante il suo ricovero in ospedale si era aggravato inspiegabilmente. I medici non riuscivano a capire cosa c’era che non andava in lui, poi l’incredibile scoperta dalle analisi che ha portato all’incriminazione della donna.

Avrebbe cercato di aggravare le condizioni di salute del figlioletto di appena 9 ani avvelenandolo con delle feci mentre il piccolo era in ospedale in modo da proseguire il suo ricovero, queste le pesantissime accuse nei confronti di una mamma australiana ora finita sotto processo al Tribunale di Sidney con l’accusa di avvelenamento del figlio. I fatti contestati risalgono al 2014 quando il piccolo era ricoverato in un ospedale pediatrico locale, il Westmead Children’s Hospital, ma a causa di una serie di ritardi, perizie e controperizie il processo a carico della donna, madre di quattro figli, è iniziato solo questa settimana.

Come ricostruito dalle indagini della polizia, il bambino durante il suo ricovero in ospedale si era aggravato inspiegabilmente, aveva sviluppato febbre persistente, era diventato confuso e delirava. I medici non riuscivano a capire cosa c’era che non andava in lui, poi l’incredibile scoperta dalle analisi: un particolare organismo che può vivere solo nell’intestino era nel suo sangue. La sua emocoltura è risultata positiva anche per Escherichia coli. Questo, insieme ad alcuni comportamenti strani della madre e ai racconti del piccolo, hanno portato all’incriminazione della donna. Quest’ultima nega ogni accusa ma diversi medici e infermieri sono pronti a testimoniare contro di lei.

L’avvocato della donna di 39 anni dice che potrebbe esserci una spiegazione per quanto accaduto e la strategia difensiva si basa sulla possibilità di una contaminazione accidentale. Per l’accusa invece la donna avrebbe volutamente cercato di avvelenare il figlio. Alcuni sanitari hanno raccontato di aver sentito il bimbo urlare “Perché mi stai facendo ammalare … perché mi stai avvelenando?”. Se ritenuta colpevole, la trentanovenne rischia fino a cinque anni di carcere.

Articolo PrecedenteNeonato in terapia intensiva per ustioni, arrestati genitori. Medici: “Lesioni provocate in più giorni” /
Prossimo ArticoloDramma al fiume, bimbo di 3 anni cade mentre dà cibo alle anatre e muore annegato davanti alla madre
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.