Green Pass, raggiunto l’accordo nell’Unione europea: sarà in vigore dal 1° luglio

0
Green Pass, raggiunto l’accordo nell’Unione europea.

Green Pass, raggiunto l’accordo nell’Unione europea. In realtà non si chiamerà Green Pass, ma Eu Digital Covid Certificate. Il Parlamento europeo ha raggiunto un accordo con il Consiglio europeo, arrivando a un compromesso sulle questioni che rimanevano aperte, come quella dei costi dei tamponi. Entrerà in vigore dal prossimo 1° luglio 2021 e durerà un anno.

Il Parlamento europeo e il Consiglio europeo hanno raggiunto un accordo sul Green Pass. In realtà il passaporto vaccinale si chiamerà Eu Digital Covid Certificate. C’erano una serie di questione rimaste aperte, come il prezzo dei test Covid e la possibilità che in futuro vengano introdotte nuovamente restrizioni alle libertà di movimento sul suolo comunitario a causa della pandemia. Ora l’accordo dovrebbe essere portato al Coreper, il comitato degli ambasciatori degli Stati membri in Ue, per l’approvazione finale che dovrebbe arrivare nella prossima plenaria.

Il regolamento entrerà in vigore dal 1° luglio 2021 e vi resterà per un anno. Il relatore, Juan Fernando Lopez Aguilar, in una conferenza stampa seguita al raggiungimento dell’accordo, ha detto: “Abbiamo raggiunto un compromesso politico che dovrà essere ratificato nella prossima plenaria. Entrerà in vigore il 1° luglio”, ha iniziato. “Il Consiglio non ha mostrato inizialmente volontà di compromesso con il Parlamento europeo, che dall’inizio dell’emergenza ha avuto l’obiettivo di rilanciare Schengen e la libertà di movimento. Abbiamo raggiunto un compromesso in tutti gli articoli”, ha aggiunto facendo riferimento alle problematiche di discriminazione per i cittadini. “Volevamo che il Consiglio sapesse che le nostre preoccupazioni erano fondate. E che i tre requisiti (vaccino, test sierologico, tampone) dovessero essere accessibili a tutti”, ha proseguito, sottolineando che il Parlamento aveva richiesto da subito stanziamenti per permettere che questi tre requisiti fossero accessibili a tutti i cittadini. La Commissione dovrebbe quindi stanziare 100 milioni di euro per coprire il costo dei tamponi.

Juan Fernando Lopez Aguilar ha inoltre specificato che saranno accettati solo i vaccini approvati dall’Ema e che gli Stati membri dovranno attenersi alle regole comuni: saranno ammesse restrizioni ulteriori, previo accordo con le istituzione europee, solo in casi specifici di particolare emergenza epidemiologica. Il Certificato sarà disponibile anche in versione cartacea.

“Abbiamo un accordo! Il Parlamento, il Consiglio e la Commissione hanno raggiunto un’intesa sulla proposta per un Certificato europeo Covid digitale, che renderà più facile e più sicuro viaggiare in tempi di pandemia”, si legge sul profilo Twitter del Parlamento europeo.

La commissaria europea alla Salute, Stella Kyriakides, ha aggiunto: “Accolgo positivamente l’accordo politico raggiunto dal Consiglio e dal Parlamento. Si tratta di un passo importante verso la ripartenza della libertà di movimento nel modo più sicuro possibile, assicurando certezze ai cittadini”.

 

Articolo PrecedenteNiccolò Ciatti, negata estradizione in Italia: torna libero uno dei 3 ceceni accusati di omicidio
Prossimo ArticoloOmicidio Bolzano, Benno Neumair resta in carcere: il fermo confermato dalla Cassazione
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.