Green pass per tutti i lavoratori dal 15 ottobre, governo ora valuta l’obbligo vaccinale

0
Green pass per tutti i lavoratori dal 15 ottobre, governo ora valuta l’obbligo vaccinale.

Green pass per tutti i lavoratori dal 15 ottobre, governo ora valuta l’obbligo vaccinale. La possibilità di introdurre l’obbligo vaccinale è ancora un’ipotesi concreta. Se ne discute all’indomani delle proteste dei no green pass alla sede della Cgil. Il ministro Speranza: “L’obbligatorietà del vaccino è ancora una possibilità, ma in questo momento abbiamo scelto un’altra strategia”.

Il ministro della Salute Roberto Speranza, dopo i violenti scontri di sabato alla manifestazione dei no green pass, in cui si sono infiltrati estremisti di destra causando disordini e vandalizzando la sede della Cgil, ha detto che la possibilità che venga introdotto l’obbligo vaccinale non è affatto remota. Il ministro lo ha detto ieri in un intervento a ‘Che tempo che fa’ su Rai 3: “L’obbligatorietà del vaccino è ancora una possibilità, ma in questo momento abbiamo scelto un’altra strategia”. Il prossimo 15 ottobre il green pass diventerà obbligatorio in tutto i luoghi di lavoro. Per evitare il caos, visto l’alto numero di lavoratori che ancora non si sono immunizzati (più di 4 milioni, il 15%), la Lega chiede modifiche alla certificazione verde: validità del pass dopo il tampone rapido portata da 48 a 72 ore, e test fai da te direttamente in azienda. Secondo i lavoratori del Nord, come Zaia e Fedriga, non è sostenibile per i lavoratori effettuare un tampone ogni 48 ore.

“L’Italia è stato il primo Stato europeo a rendere il vaccino obbligatorio per alcune categorie di lavoratori: per il personale sanitario e tutti gli operatori delle RSA anche non sanitari – ha detto Speranza – La strategia del governo è stata però quella di provare a contenere il virus attraverso un utilizzo molto largo del green pass. I numeri in questo momento ci segnalano che la scelta ha prodotto risultati molto incoraggianti. Se guardiamo i numeri dell’epidemia in Italia negli ultimi due mesi, sono tra i più bassi in Europa: abbiamo un RT a 0.83, un’incidenza di 34 casi ogni 100.000 abitanti alla settimana, le ospedalizzazioni sono scese, avevamo più di 500 persone in terapia intensiva, ieri sera eravamo a 364. E la campagna di vaccinazione sta andando molto bene: oltre l’80% di persone sono completamente vaccinate e oltre l’85% ha fatto almeno la prima dose. Il modello scelto sta funzionando. L’obbligatorietà del vaccino è ancora una possibilità, ma in questo momento abbiamo scelto un’altra strategia”.

“Oggi il green pass è stato scaricato circa 90 milioni di volte, è entrato nella vita delle persone. Le persone hanno capito che avere il green pass significa rendere quel luogo più sicuro. Il Paese sta cogliendo il senso dello sforzo che si è fatto. Il 15 è una data importante, noi valuteremo come sempre facciamo la tenuta dell’impianto, ma la sensazione che ho è che la stragrande maggioranza delle persone ha capito che è uno strumento di libertà”.

Al momento il green pass “dura 72 ore in caso di tampone molecolare, oppure 48 ore in caso di tampone antigenico. Valuteremo nelle prossime settimane se dovremo modificare questo impianto”, ha ribadito Speranza. Mentre sulle riaperture, più ampie nel nuovo decreto di quelle suggerite dal Cts, afferma: “Avere l’85% delle persone con la prima dose ci permette di fare qualche passo in più. Stiamo andando nella direzione giusta, dobbiamo però essere consapevoli che non ne siamo del tutto fuori, dobbiamo continuare a studiare le varianti e tenere i piedi per terra, ci vuole cautela”.

Sulla possibilità di introdurre l’obbligo vaccinale è intervenuto, seppur in modo cauto, anche il segretario del Pd Enrico Letta: “Se non sarà possibile gestire con buon senso l’obbligo di green pass, e la tensione che si è creata lascia intendere che questo buon senso non è sufficiente, allora forse – ha detto – bisognerà finire all’extrema ratio dell’obbligo vaccinale, ho sempre pensato che si dovesse fare tutto il possibile per evitare di arrivare lì in fondo però effettivamente l’extrema ratio c’è”.

Articolo PrecedenteLimbiate, cosparge la moglie di benzina e le dà fuoco: la donna salvata dal figlio
Prossimo ArticoloMorta cadendo dal balcone a Potenza, indagato il fidanzato di Dora: “Istigazione al suicidio”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.