Green pass europeo, via libera definitivo del Parlamento Ue: viaggi senza divieti dal 1 luglio

0
Green pass europeo, via libera definitivo del Parlamento Ue.

Green pass europeo, via libera definitivo del Parlamento Ue. Il Parlamento europeo ha approvato il certificato Covid digitale: il green pass che permetterà di viaggiare senza ulteriori divieti nell’Ue a partire dal primo luglio. Per ottenerlo le strade sono tre: tampone negativo, vaccinazione contro il Covid, guarigione avvenuta dal virus. Ora dovrà essere adottato formalmente dal Consiglio europeo, poi, dall’inizio del prossimo mese, l’entrata in vigore dello strumento che servirà a rilanciare gli spostamenti e il turismo nel vecchio continente.

Il Parlamento europeo, riunito in sessione plenaria a Strasburgo, ha approvato il certificato Covid digitale dell’Unione. La votazione si è tenuta ieri sera, ma i risultati sono stati resi noti questa mattina dal presidente Sassoli. Ora il green pass verrà adottato formalmente dal Consiglio europeo ed entrerà in vigore, come previsto, il prossimo 1 luglio. L’inserimento di questo pass punta a facilitare i viaggi all’interno dell’Unione europea, contribuendo alla ripresa economica con il rilancio del turismo, ma anche per agevolare gli spostamenti tra gli Stati membri, resi complicati dall’esplosione della pandemia di Covid. Quello del Parlamento europeo è un via libera definitivo con ampia maggioranza (546 voti a favore, 93 contrari e 51 astenuti). Il lavoro legislativo è completato e, dopo il passaggio in Consiglio, verrà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Poi l’entrata in vigore il 1 luglio, anche se il ministro del Turismo Giorgetti punta ad anticiparlo.

Il green pass sarà gratuito, verrà rilasciato dal proprio Paese e sarà disponibile sia in formato cartaceo che digitale sotto forma di codice QR. Le strade per ottenerlo sono tre: vaccinazione contro il Covid, guarigione dal coronavirus o tampone negativo recente. I certificati saranno validi e verificabili in tutta l’Unione europea, ma attenzione: il green pass in sé non sarà considerato un documento di viaggio. Gli Stati europei non possono imporre ulteriori misure a chi ha il certificato – né quarantene, né isolamento – “a meno che non siano necessarie e proporzionate per salvaguardare la salute pubblica”. In ogni caso per inserire questo tipo di misure servirà un preavviso di almeno 24 ore. La misura ha la durata di un anno.

Nel corso del dibattito che si è svolto ieri, il commissario europeo alla Giustizia, Didier Reynders, ha annunciato: “Con il certificato Covid digitale i cittadini avranno uno strumento pratico che potranno usare per viaggiare in modo sicuro in Europa questa estate, uno strumento che sarà accettato dovunque decidano di andare nell’Unione europea”. Reynders ha ricordato la proposta avanzata dalla Commissione a marzo scorso, sottolineando i tempi record con cui il Parlamento Ue è arrivato al voto. Il commissario ha spiegato che, dal punto di vista della sicurezza, c’è “un livello molto alto di protezione dei dati personali, che è pienamente assicurato dal testo del regolamento”.

Articolo PrecedenteVaccini Astrazeneca e J&J ai giovani, medici e scienziati contrari: “Sbagliato e pericoloso”
Prossimo ArticoloIncidente sul lavoro a Malta, operaio italiano di 40 anni precipita in un cantiere e muore
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.