Google sta cercando di accaparrarsi la mente di Ethereum

0

Sembra proprio che Google voglia nel suo entourage una delle menti più brillanti sulle ICO

Non è cosa rara che le grandi aziende cerchino d’inserire nel proprio organico le menti più brillanti che ci siano in circolazione. Esattamente come Google.

Google è una delle aziende più grandi che ci siano al mondo, così solida che nel 2017 ha addirittura superato Apple, sua storica rivale. È normale quindi che sia sempre in cerca di menti brillanti da inserire nel suo staff: e, secondo alcune indiscrezioni, la scelta sarebbe ricaduta su Vitalik Buterin, il giovanissimo russo che ha fondato Ethereum, una delle criptovalute più forti al mondo. A diffondere la notizia è stato lo stesso Buterin, che il 20 maggio ha pubblicato su Twitter uno screenshot della mail inviata da Google insieme a un sondaggio. In questo chiedeva agli internauti cosa dovesse fare: accettare o meno? Il tweet è stato cancellato dopo venti minuti, ma più di 20mila persone avevano già partecipato al test.

Che Google stia strizzando l’occhio alle criptovalute da ormai qualche tempo, è cosa nota. Nonostante abbia annunciato di voler rimuovere tutti gli annunci pubblicitari sulle monete virtuali da Adwords, il colosso sta lavorando da tempo su due progetti blockchain. Si tratta di un sistema di auditing che non può essere manomesso o hackerato, e una piattaforma cloud. Insomma, nemmeno Google sfugge al fascino nascosto delle criptovalute: soprattutto perché la tecnologia che si trova alla base del loro funzionamento è così innovativa che non può essere ignorata. Soprattutto in ambito informatico.

Vitalik Buterin è il fondatore di Ethereum, criptovaluta nata poco dopo Bitcoin. È molto giovane – è nato il 31 gennaio 1994 in Russia – e oltre a essere il creatore della moneta virtuale, è anche un giornalista. Lavora infatti per Bitcoin Magazine, una delle riviste più seguite nell’ambito ICO e blockchain. Buterin ha iniziato a interessarsi alle criptovalute nel 2011, anno in cui ha aperto il suo giornale. Per la fondazione di Ethereum ha vinto – nel 2014 – il prestigioso “World Technology Award”. Attualmente lavora per KryptoKit, un’azienda canadese che ha pubblicato un’app che vale sia come social network che come portafoglio di bitcoin. E chissà che adesso non decida di cambiare lavoro, passando direttamente alle scrivanie di Google.

 

Articolo PrecedenteTrasforma il vecchio smartphone Android in uno speaker con Google Assistant
Prossimo ArticoloWhatsApp mostrerà una particolare indicazione per i messaggi inoltrati
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.