Google cambia Chrome: eliminato il bug che silenziava i giochi

0

Una funzione introdotta per silenziare l’audio dei video a riproduzione automatica ha finito con il rendere muti milioni di giochi online

Tutto nasce dalle migliori intenzioni degli sviluppatori di Google: bloccare e silenziare le pagine web con contenuti audio riprodotti automaticamente, anche se si trovavano all’interno di una scheda o una finestra non attiva. Sfruttando una lista di siti “attendibili” basata su gusti e abitudini degli utenti, gli ingegneri che si occupano di Chrome erano riusciti a bloccare l’audio per decine di migliaia di portali.

Purtroppo, all’interno di questo immenso calderone sono andati a finire anche siti che poco o nulla avevano a che fare con le intenzioni originarie di Google. Con l’aggiornamento alla versione 66 di Chrome, gli sviluppatori di Big G sono riusciti a silenziare quei fastidiosi video e audio agendo su alcune specifiche del linguaggio HTML 5 e JavaScript, utilizzati solitamente per avviare la riproduzione automatica degli elementi multimediali. Peccato, però, che così facendo hanno “manomesso” involontariamente migliaia di incolpevoli portali.

Milioni di giochi inutilizzabili

La (presunta) miglioria realizzata dagli sviluppatori Google, infatti, ha colpito anche migliaia di portali non presenti all’interno della white list utilizzata inizialmente. Tra questi, moltissimi che ospitano giochi online basati su HTML5 e JavaScript: Chrome ha così finito per silenziare milioni e milioni di videogame accessibili via browser, ritrovatisi improvvisamente “senza voce”. Una condizione alla quale né i gamer online, né gli sviluppatori e amministratori dei portali hanno potuto porre rimedio.

Google cambia Chrome e ritira l’aggiornamento

Dopo giorni e giorni di critiche, Google è stata costretta a tornare sui suoi passi, ritirando (almeno parzialmente) l’aggiornamento che aveva introdotto a metà aprile 2018. La revoca sarà in “vigore” sino a ottobre 2018, quando Google la introdurrà nuovamente con Chrome 70. In questo lasso di tempo, fanno sapere da Mountain View, gli sviluppatori dovranno aggiornare il codice sorgente dei loro applicativi, così da rientrare all’interno della white list e trovarsi nuovamente… senza voce.

Articolo PrecedenteCosa è cambiato su Facebook negli ultimi 5 anni (e come affrontarlo)
Prossimo ArticoloEcco la beta di Android P per OnePlus 6
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.