Giallo in Georgia. Tragedia Augusta, in Georgia, Stati Uniti: Shaquia Philpot, 25, anni è stata trovata cadavere venerdì scorso insieme ai suoi figli gemelli di 10 mesi, Caysen e Cassius Williams, in un’auto sul fondo di un lago. A lanciare l’allarme un pescatore del posto. Ignote le cause e la dinamica di quanto successo: indagini in corso in attesa dell’autopsia.

Le autorità di Augusta, in Georgia, Stati Uniti, sono impegnate da alcune ore nella risoluzione di quello che al momento appare come un vero e proprio giallo: Shaquia Philpot, 25, anni è stata trovata cadavere venerdì scorso insieme ai suoi figli gemelli di 10 mesi, Caysen e Cassius Williams, in un’auto sul fondo di un lago. Ad allertare i soccorsi è stato un testimone che si trovava a pescare nel luogo dove è stata rinvenuta la vettura con all’interno i tre corpi. In attesa dell’autopsia, che verrà effettuata nelle prossime ore per cercare di chiarire cosa si successo, la notizia ha commosso gli States. Shaquia e i suoi bambini vivano a Hephzibah, a circa 10 miglia dal luogo in cui hanno trovato la morte.

La polizia non ha ancora rilasciato ulteriori dettagli sulla vicenda, specificando solo che dei tre è stato dichiarato il decesso sul posto del ritrovamento dei cadaveri.  Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per recuperare la vettura e i tre corpi. E’ probabile che il decesso sia stato dovuto ad annegamento ma si tratta al momento solo di ipotesi. La nonna dei bambini, Myrtis Wright Bennett, ha confermato la loro morte su Facebook, dicendo che “ShaQuia, Caysen e Cassius hanno spiegato le ali. Vedervi di ritorno dal lavoro tutti i giorni era per me motivo di grande gioia. Ed è anche se ora è difficile, so che siete nelle mani di Dio, i cui piani non possiamo mettere in discussione”. Indagini sono in corso da parte dell’ufficio dello sceriffo della contea di Richmond.