Giacomo Sartori trovato morto: dall’analisi dello smartphone del 29enne le risposte al mistero

0
Giacomo Sartori trovato morto

Giacomo Sartori trovato morto: dall’analisi dello smartphone del 29enne le risposte al mistero. Nello smartphone personale di Giacomo Sartori i carabinieri cercano elementi utili per far luce sulla morte del 29enne, trovato impiccato a un albero nel Pavese lo scorso venerdì dopo che era scomparso sette giorni prima da Milano. I primi esiti dell’autopsia avvalorano al momento l’ipotesi del suicidio, ma si cerca di capire i motivi del gesto estremo.

Lo smartphone, ma anche i due pc che gli sono stati rubati. Probabilmente è da questi tre device elettronici che potrebbe arrivare qualche risposta in più utile a far luce sulla misteriosa morte di Giacomo Sartori, il 29enne bellunese di Mel trovato impiccato a un albero di una cascina a Casorate Primo, nel Pavese, lo scorso venerdì mattina. Giacomo era scomparso esattamente una settimana prima da Milano, città in cui viveva e lavorava. Poco prima della scomparsa aveva subito il furto dello zaino, contenente i pc, in un’enoteca in zona Porta Venezia. Da allora non aveva più dato sue notizie, non si era presentato al lavoro – era tecnico informatico in un’azienda di Assago – e non aveva chiamato i famigliari. La sua auto aziendale era stata ritrovata alcuni giorni dopo la sua scomparsa nella cascina del Pavese dove poi, venerdì mattina, il cadavere di Giacomo è stato trovato impiccato a una grossa quercia.

L’autopsia conferma l’ipotesi del suicidio
I primi esiti dell’autopsia effettuata sulla salma non hanno rivelato tracce di violenza evidenti che possano essere riconducibili a una colluttazione con un’altra persona. Morte per impiccamento, dicono al momento gli esperti, corroborando le prime ipotesi investigative dei carabinieri di Milano che parlano di un gesto estremo, di un suicidio. Ma perché Giacomo si è suicidato? È questa la domanda alla quale gli investigatori stanno cercando di rispondere. Pur nella delicatezza del caso, le indagini puntano adesso sul contenuto del telefonino personale di Giacomo, ritrovato vicino al corpo. Altri elementi utili potrebbero invece arrivare dai due pc che erano stati rubati a Giacomo, e che però non sarebbero ancora stati ritrovati. Nelle mani dei ladri, forse, c’è la chiave del mistero della morte di Giacomo.

Articolo PrecedenteLa vicequestore No Green Pass si difende: “Andrò avanti con o senza divisa”
Prossimo ArticoloContinua l’eruzione del vulcano alle Canarie, la lava divora decine di case: cittadini isolati
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.