Fratellini di 5 e 7 anni trovati morti nel bagagliaio dell’auto della zia: “Vicenda devastante”

0

Fratellini di 5 e 7 anni trovati morti nel bagagliaio dell’auto della zia. Orrore a Baltimora, negli Stati Uniti, dove due fratellini, una femminuccia e un maschietto rispettivamente di 7 e 5 anni, sono stati trovati cadavere nel bagagliaio della macchina della zia in avanzato stato di decomposizione. La donna è stata arrestata. Dalle indagini, pare che la bambina sia morta circa un anno fa.

Quando i poliziotti l’hanno fermata durante un semplice controllo perché viaggiava con eccesso di velocità non avrebbero mai pensato di trovare nel bagagliaio della sua auto i corpi di due bambini, una femminuccia e un maschietto, in avanzato stato di decomposizione. Per questo Nicole Johnson, 33 anni di Baltimora, nel Maryland, Stati Uniti, è stata arrestata: è accusata di aver ucciso i suoi nipotini di 5 e 7 anni, che sono stati trovati cadavere nella sua auto. È successo mercoledì scorso: la donna è stata fermata a un posto di blocco per un controllo. Quando gli agenti si sono avvicinati alla macchina, secondo i rapporti, hanno sentito un orrendo tanfo. Secondo il dipartimento di polizia, dopo ripetute richieste da parte dell’ufficiale presente, la 33enne ha rimosso una coperta che copriva il bagagliaio dove sotto sono stati rinvenuti i resti dei due minori.

Gli inquirenti hanno poi confermato che si trattava dei nipoti della donna, Joshlyn Johnson, 7 anni, e Larry O’Neal, di 5. La zia ha detto alla polizia che si stava prendendo cura dei bambini da circa un anno perché la loro madre non era in grado di farlo. Addirittura, secondo una prima analisi autoptica, pare che la bambina più grande possa essere deceduta proprio da un anno. La donna ha poi raccontato che nel maggio del 2020, quando alloggiavano vicino alla Pulaski Highway, ha colpito la piccola, che è caduta battendo la testa. Così ha messo il corpo senza vita in una valigia e lo ha conservato nel bagagliaio della sua auto per mesi. Il più piccolo invece sarebbe morto circa due mesi fa in circostanze ancora poco chiare. Anche in questo caso, ha conservato il corpo in un sacchetto di plastica e lo ha riposto nell’auto accanto alla sorella.

“È devastante, quanto è successo non solo ha scioccato la nostra comunità nel profondo, ma ha colpito in modo significativo i nostri agenti di pattuglia, i tecnici forensi e gli investigatori”, ha commentato il capo della polizia della contea di Baltimora Melissa Hyatt. Sulla vicenda è intervenuta anche la nonna delle due giovani vittime, Michelle Johnson. A FOX 45 Baltimore ha detto di essere stata preoccupata per la sicurezza dei due bambini ancora prima della loro morte, di aver avvertito in passato sia la polizia che i servizi sociali ma senza successo, e che vuole che entrambe le sue figlie, che avevano i bambini a carico, siano arrestate. L’ultima volta che la donna ha visto i suoi nipoti è stato a dicembre 2019, quando le sue figlie si sono trasferite dall’Ohio a Baltimora. Gli inquirenti hanno affermato che ci vorrà del tempo per determinare le cause esatte della morte dei bambini.

Articolo PrecedenteNuovo decreto Covid, via libera al green pass obbligatorio per navi, aerei e treni dall’1 settembre
Prossimo ArticoloJolanda uccisa a 8 mesi dal padre che non voleva una figlia femmina: soffocata con un cuscino
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.